rotate-mobile
Cronaca Piazza della Pomposa

Indagine lampo, individuato il secondo rapinatore di piazza Pomposa

Nel giro di pochi giorni i Carabinieri sono riusciti ad individuare il nordafricano che insieme ad un complice ha aggredito un giovane stagista del ristorante l'Erba del Re nella notte del 30 marzo scorso

L'Arma di Modena non ha perso tempo. Di fronte alla violenta rapina avvenuta la notte tra venerdì e sabato scorsi in piazza Pomposa, i Carabinieri hanno subito setacciato la città alla ricerca del malvivente che era riuscito a darsi alla fuga. In quella circostanza, infatti, un militare fuori servizio era intervenuto in soccorso del 17enne vittima dell'aggressione, riuscendo a bloccare un 25enne marocchino, mentre il compòice era fuggito di corsa.

Gli investigatori hanno iniziato con il visionare le telecamere della zona, poi hanno scavato fra le frequentazioni del nordafricano arrestato - e tuttora in cella - restringendo il campo ad una serie di personaggi già noti nell'ambiente criminale modenese. La giovane vittima ha poi riconosciuto il suo aggressore tra le varie fotografie presentate dagli inquirenti, che si sono mossi sulle sue tracce.

Una volta individuato, il malvivente è stato denunciato a piede libero per il reato di rapina in concorso. Si tratta di un altro marocchino, un 29enne, pregiudicato e in Italia senza fissa dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagine lampo, individuato il secondo rapinatore di piazza Pomposa

ModenaToday è in caricamento