rotate-mobile
Cronaca

Mountain bike in Appennino, due ciclisti feriti recuperati dal Soccorso Alpino

Un 48enne di Castelnuovo e un 30enne forlivese sono dovuti ricorrere alle cure ospedaliere dopo due cadute, a Monfestino e Sestola

Giornata molto impegnativa per la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Cimone. Mentre al Cimoncino è ancora in corso la ricerca dell'anziano disperso, nelal quale sono impegnati molti tecnici provenienti da diverse stazioni della regione, ieri si sono verificati due incidenti analoghi a due bikers.

Poco dopo le 11 presso i sentieri del Bike Park Downhill di Sestola un uomo di 30 anni residente a Forlì durante una discesa con la bicicletta è caduto procurandosi diversi traumi. Il 118 invia la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Cimone e l’elicottero 118 di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un Tecnico del CNSAS.

Il ciclista raggiunto in breve tempo dal mezzo aereo dopo una prima valutazione da parte dell’anestesista è stato recuperato con il verricello, in quanto la zona non è atterrabile e trasportato in codice di media gravità all’ospedale Maggiore di Bologna. 

Alle  ore 15.50 uomo di 48 anni residente a Castelnuovo Rangone è caduto durante un raduno di mountain bike in località Monfestino nel comune di Serramazzoni. Il 118 ha inviato sul posto l’ambulanza di Serramazzoni e la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Cimone. Il ciclista raggiunto dalla squadra dei soccorritori composta anche da un medico e da un infermiere è stato valutato e trasportato con il fuoristrada del CNSAS fino all’ambulanza che ha provveduto a trasferire il paziente all’ospedale di Pavullo per accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mountain bike in Appennino, due ciclisti feriti recuperati dal Soccorso Alpino

ModenaToday è in caricamento