Cronaca Pievepelago

Infortunio in quota, 46enne soccorsa dall'eliambulanza

Sospetta frattura per un'escursionista pisana, raggiunta dal Soccorso Alpino e da Elipavullo

Nel pomeriggio di sabato 24 luglio una escursionista 46enne residente a Pisa si è infortunata lungo il sentiero che dall'arrivo degli impianti di risalita di Val di Luce porta al Lago Nero, sul confine tra Emilia-Romagna e Toscana. La donna, che era in compagnia della famiglia e di alcuni amici, si è procurata una distorsione alla caviglia, accusando un forte dolore all'arto e non riuscendo più a proseguire.

Il marito ha così dato l'allarme: in pochi minuti si sono portati sul posto i tecnici del Soccorso Alpino Emilia Romagna della stazione modenese Monte Cimone e i militari del Sagf (Soccorso Alpino della Guardia di Finanza), mentre da Pavullo nel Frignano si è alzato in volo l'eliambulanza abilitata per intervenire in ambiente impervio.

Una volta raggiunta dal velivolo, la donna è stata caricata a bordo e trasportata all'Ospedale di Pavullo, con una sospetta frattura all'arto inferiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortunio in quota, 46enne soccorsa dall'eliambulanza

ModenaToday è in caricamento