Inquinamento dell'aria. Modena ha ridotto le polveri fini, in testa ai peggiori c'è Carpi

Che aria abbiamo respirato quest'anno? E' a questa domanda che il centro Arpa Emilia-Romagna ha dato una risposta concreta con i dati registrati nel 2015. Ecco i livelli di ogni sostanza inquinante e le classifiche regionali

Com'è l'aria di Modena che abbiamo respirato nel 2015? A questa domanda ha risposto Arpa Emilia-Romagna che ha pubblicato i dati ufficiali dell'ultimo anno confrontandoli con quelli del 2014 e 2013. In generale si registra per la città di Modena un miglioramento rispetto al passato e soprattutto rispetto ai capoluoghi più vicini.

IN MEDIA CON I VALORI EUROPEI.  Nel 2014 e 2013 la percentuale di popolazione residente in aree dell’Emilia-Romagna dove  è stato superato il valore limite fissato dall’Unione Europea per la protezione della salute umana relativamente al PM10 (50 microgrammi/m3 di concentrazione media giornaliera da non superare più di 35 volte in un anno) è scesa a meno del 20%. E' positivo riscontrare che questi dati sono in linea con i valori medi europei riportati dal rapporto dell’Agenzia Europea per l’ambiente EEA.

L'ARIA IN EMILIA-ROMAGNA. Tuttavia resta elevata e compresa tra  il 70 e 90 % la percentuale di popolazione residente in aree della regione dove la concentrazione di ozono supera il valore obiettivo (120 microg/m3 Massima delle medie mobili su 8 ore da non superare più di 25 volte anno). Per quanto riguarda le polveri fini (PM10), complessivamente il limite dei 35 superamenti giornalieri di PM10 è stato rispettato nel 77% delle stazioni di monitoraggio, contro il 28% del 2012 e il 38% del 2013. Il superamento del livello delle PM10 è avvenuto a Piacenza per una stazione su 4, a Parma 2 su 4, Reggio-Emilia una su 5, Modena 2 su 6, Forlì-Cesena 1 su 5, Rimini una su 4. Dato positivo è registrato per quanto riguarda il Biossido d'Azoto (NO2) che ha superato il limite della media annua solo in 4 stazioni sulle 40 presenti nel territorio regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MODENA E L'INQUINAMENTO: DATI ALLA MANO. Ad oggi un grande problema sono le polveri fini (PM10) che hanno superato in due stazioni modenesi su sei il limite consentito, in particolare si tratta della Giardini a Modena  (36 contro gli 85 del 2012 e 51 del 2013) e Remesina a Carpi - Modena (38 contro gli 85 del 2012 e 45 del 2013). Altro dato negativo è che Via Giardini è una delle 4 su 40 stazioni dov'è stato superato il livello di Biossido d'Azoto (NO2). E' così che Modena registra ben 41 giorni dove l'ozono hanno superato il limite e in cui abbiamo respirato inquinamento di troppo, ma è bene sapere che non siamo i peggiori e comunque siamo nella parte positiva della classifica dei capoluoghi, negativo invece è il dato di Carpi e della Carpi-Remesina con ben 51 giorni, il peggior dato regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento