rotate-mobile
Cronaca Medaglie d'Oro / Piazza Alessandro Manzoni

Internet libero, il Comune di Modena è a caccia di sponsor

Nel 2012 l'Amministrazione realizzerà la copertura wi-fi del centro e di alcune altre zone come piazze, stazioni e parchi. L'assessore Poggi: "Definiti gli sponsor, sceglieremo il partner tecnologico"

Nel 2012, l'Amministrazione comunale realizzerà una rete wi-fi pubblica per la copertura di diverse aree attraverso un sistema di hotspot wi-fi, composto da una piattaforma di gestione e una rete wireless distribuita sul territorio: le prime aree ad essere coperte dall'wi-fi, oltre a quelle che già lo sono attraverso la rete comunale I-Modena, saranno strade, piazze del centro e altre zone di particolare interesse.

PROGETTO - A mettere a punto il progetto è stato l'assessorato alla Comunicazione del Comune di Modena, che ha lanciato in questi giorni la ricerca degli sponsor con cui definire la presenza promozionale sull'intero progetto, i possibili sviluppi tecnici e le iniziative con cui ampliare l'utilizzo delle tecnologie di rete. "Abbiamo inviato a diverse aziende e soggetti un avviso pubblico di sollecitazione a manifestare interesse alla sponsorizzazione della rete wi-fi pubblica - afferma l'assessore Fabio Poggi - in cui spieghiamo le caratteristiche tecniche del progetto di massima, e abbiamo già avviato diversi contatti. Quando le sponsorizzazioni saranno definite, partiremo con la seconda fase: nei primi mesi del prossimo anno sarà pubblicato il bando pubblico per la ricerca del partner tecnologico con cui realizzare la rete wi-fi".

ZONE - Nella prima fase, l'obiettivo è far diventare aree di internet libero le piazze Matteotti, Mazzini, sant'Agostino, Roma, XX settembre, Pomposa, oltre che le piazze Dante (stazione ferroviaria) e Manzoni (stazione piccola), largo Garibaldi, via Emilia centro, parte di corso Canalgrande (l'area del Tribunale e della Procura), l'area stazione autocorriere e quella del Museo casa Ferrari; inoltre, anche parzialmente, i parchi delle Mura, Amendola sud, Ferrari, XX settembre e della Resistenza.

COME FUNZIONA? - Per gli utenti l'accesso wireless a internet sarà gratuito e semplice. Le credenziali potranno essere ottenute tramite sms o rivolgendosi agli sportelli pubblici; la registrazione richiederà pochi istanti, dopodiché il software invierà un sms con la password personale. Gli hot spot funzioneranno 24 ore al giorno e il sistema di accesso consentirà di navigare con qualsiasi dispositivo con supporto wi-fi, senza limiti al numero di utenti registrati. Le aree hot spot, che saranno segnalate da targhe, avranno una copertura non inferiore a cento metri di raggio dall'antenna e la connessione sarà ad alta velocità (non inferiore ai 7 megabit in dowload e 512 kilobyte in upload). Quando entrerà in una zona coperta dall'hotspot wi-fi, l'utente rileverà la rete e, collegandosi, sarà indirizzato verso la pagina di autenticazione, Captive portal, dove inserire le credenziali per navigare liberamente. La Captive portal, riporterà le diciture del Comune e dello sponsor secondo le modalità contenute nell'avviso pubblico. I soggetti interessati a diventare sponsor della rete pubblica wi-fi hanno tempo fino al 20 dicembre per inviare comunicazione scritta (ufficio.comunicazione@comune.modena.it) e definire un incontro con l'assessorato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet libero, il Comune di Modena è a caccia di sponsor

ModenaToday è in caricamento