rotate-mobile
Cronaca

Priscilla Marvel, un viaggio tra arte e musica per raggiungere i propri sogni

Un viaggio tra arte, musica e desideri che finalmente si realizzano,  ho conosciuto meglio il mondo di Priscilla, raccontando un'artista che ha tanto da raccontare e vuole farlo con strumenti e modi sempre nuovi

In occasione della seconda edizione del Marvel Day, uno degli incontri culturali più interessanti ed innovativi della nostra città, ho incontrato la sua fondatrice, Gabriella Marvulli in arte Priscilla Marvel. In un viaggio tra arte, musica e desideri che finalmente si realizzano,  ho conosciuto meglio il mondo di Priscilla, raccontando un'artista che ha tanto da raccontare e vuole farlo con strumenti e modi sempre nuovi. 

Come definiresti il Marvel Day? Il Marvel day è una giornata dedicata all'arte ed in particolare a quello che mi piace fare, cioè dipingere, cantare, suonare e collaborare con diversi artisti. In particolare sta divenentando un evento sempre più originale, che dà la. Possibilità A chi ci viene a trovare di vedere uno spettacolo e opere uniche.  

 Perché ti chiami Priscilla Marvel? Fa la differenza il nome d'arte in un artista? Il mio nome d.arte nacque circa nel 2010 quando una mia amica mi disse di guardare Priscilla la regina del deserto, un film che secondo lei rappresentava il mio gusto un kitsch e il mio modo d'essere allegro ma anche malinconico. Marvel... Beh deriva dal mio cognome, ho trovato un modo per renderlo "internazionale".

 Come si riesce ad unire arti diverse come il suono, la canzone e la moda, in un unica persona? Diciamo che ogn i tanto ho delle idee, a volte anche bizzarre, ma non le accantono mai. Ci ragiono e poi cerco un modo per svilupparle. L'anno scorso avevamo creato una sfilata che unisse arte e moda... Quest'anno arte e musica... 

Come passi dalla ricerca di un progetto alla sua realizzazione? Da dove nasce questa tua ricerca? Innanzitutto c'è l'idea e quando l'idea mi sembra abbastanza originale cerco di svilupparla. In questa edizione del Marvel day ho sviluppato l'idea di riutilizzare strumenti musicali per ricavarne delle opere d.arte. Volevo provare a vedere se riuscivo a ricavare qualcosa di nuovo da quegli strumenti. Mi sono messa alla ricerca di strumenti musicali in disuso e ognuno di essi mi ha suggerito l'idea per l'opera. Poi devo anche ringraziare chi mi ha aiutata nella realizzazione di alcune di esse, Stefano Tarsitano. 

Pensi che Modena e le terre emiliane siano luoghi in cui un artista possa crescere e realizzarsi? Credo di sì, l'Emilia ha una buona base culturale e dato il successo dell'anno scorso credo che le persone siano propense a volere qualcosa di innovativo.... Il problema è che manca la valorizzazione di tutto ciò da parte delle istituzioni. Mancano i luoghi adatti per questi eventi. 

I social network ti hanno aiutata nel tuo percorso di artista?  I social network mi hanno e mi stanno aiutando tantissimo. Sono un'ottimo veicolo per pubblicizzare ciò che faccio, ultimamente soprattutto su instagram ho ricevuto interesse sul mio nuovo progetto musicale da parte di americani. 

Che progetti hai per il futuro? Per il futuro,a settembre uscirà il mio disco in collaborazione con il batterista Stefano Tarsitano. Sarà un disco originale e finalmente credo che questo mi esprima al 100% come cantautrice. Non sono più solista ma ora siamo un duo dal nome "Priscilla&the Marvellous". Faremo diversi videoclip e concerti. Spero che questo progetto possa espandersi perché il mio sogno èquello di andare in America.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Priscilla Marvel, un viaggio tra arte e musica per raggiungere i propri sogni

ModenaToday è in caricamento