menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Irregolare sul territorio si da alla fuga lungo il Panaro. Bloccato dagli agenti

Un inseguimento durato una decina di minuti che ha portato gli agenti a bloccare e identificare un ragazzo irregolare sul territorio

Durante i controlli disposti per l'osservazione delle norme anti covid, il 3 aprile intorno alle ore 17:00 circa, a Savignano sul Panaro, nel parco fluviale di Doccia, la pattuglia del corpo di Polizia Locale Terre di Castelli composta dall'unità cinofila, ha notato un giovane ragazzo che alla vista degli agenti e del cane si dava alla fuga in direzione del fiume Panaro.

Gli agenti si sono immediatamente dati all'inseguimento del fuggitivo che ha cercato di far perdere le sue tracce nella fitta vegetazione del fiume.

Nella circostanza è stata allertata anche un'altra pattuglia del Pronto Intervento della Polizia Locale che, informata in diretta degli spostamenti, è riuscita a bloccare definitivamente il giovane dopo circa 10 minuti di inseguimento durante i quali il fuggitivo è sempre rimasto in vista degli agenti.

La persona è risultata priva di documenti e per questo motivo è stata accompagnata negli uffici del comando di Polizia Locale e sottoposta a fotosegnalamento. All'esito dei rilievi il giovane è stato identificato e  risultava essere P.A. di anni 29, irregolare sul territorio italiano e destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Bologna.
Per questo motivo, dopo aver informato il Magistrato di turno, all'esito della compilazione degli atti necessari, la persona è stata accompagnata presso la casa Circondariale di Modena a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 1.151 nuovi positivi in regione. Modena prima provincia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento