Itinerari Modenesi | Viaggio nelle Basse di Vignola, dove nacque il mito delle ciliegie

Dove nacque il mito delle ciliegie di Vignola? Un viaggio fotografico nelle Basse di Vignola, la terra in cui tutto ebbe inizio e in cui vi porteremo per mostrarvi le magnifiche immagini del Panaro

Seppur le ciliegie di Vignola siano le più famose in Italia e certamente tra le più gustose al mondo, non si conosce bene la loro origine. Si attesta l'inizio della loro coltivazione alla fine dell'Ottocento, ma si è certi della zona in cui queste sono più pregiate e dove probabilmente il mito della moretta di Vignola ebbe inizio. In questo viaggio vi porteremo nelle Basse.

Vignola è la città delle ciliegie per eccellenza ed è particolare constatare che le sue coltivazioni migliori in realtà non si trovino nel territorio vignolese in generale, ma abbiano una localizzazione ben precisa. Infatti sono a ridosso della quasi millenaria Rocca di Vignola, un luogo magnifico da visitare, dal quale si può vedere il Panaro, ossia il vero luogo d'eccellenza delle nostre ciliegie.

Per visitare questi luoghi bisogna giungere in piazza del castello e seguire la scalinata che prosegue sotto un ampio arco scendendo di qualche gradino. In questo luogo si avrà il castello a sinistra e si apre un sentiero a destra con ai lati antiche strutture di origine mediovale con pietre in vista,  molto caratteristico per scattare qualche foto.

   

Il percorso prosegue lungo una curva che porta ad un sottopassaggio, così da trovarvi dall'altra parte del ponte di Vignola a ridosso della riva del Panaro. Se vi girate scoprirete che il castello è ancora in bella vista, avvolto dal bosco e ed ora sembra ancora più caratteristico. Mentre davanti a voi vi è un sentiero che si avvicina al fiume. 

Proseguite lungo il sentiero e scoprirete che vi sono varie stradine da prendere che vi permettono di visitare questa ampia zona, nella quale il mito delle ciliegie di Vignola ha avuto origine e in cui potrete passeggiare alla ricerca di scorci affascinanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento