rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Fiorano Modenese

Tre ladre ripuliscono gli scaffali dei superalcolici, una finisce in manette

Tre taccheggiatrici specializzate nel furto di bevande alcoliche sono state individuate dai Carabinieri di Castellarano. Una 35enne residente a Fiorano Modenese è già stata arrestata con l'accusa di furto aggravato

Nella zona del distretto Ceramico sono giunte a più riprese segnalazioni relative a tre ladre, abituè dei reparti di bevande alcoliche dei supermercati. Si tratta di tre signore specializzate appunto nel furto di distillati e superalcolici, le cui scorribande risalgono addirittura al 2012 e sono proseguite fino a questi giorni.

Sulle loro tracce si sono messi i Carabinieri della Stazione di Castellarano, nel reggiano, che hanno ricevuto le denunce del supermercato Sigma del paese. Lo scorso 19 novembre la titolare del negozio aveva infatti segnalato tre donne che erano riuscite a rubare un numero consistente di bottiglie di superalcolici per un controvalore di 300 euro. La stessa titolare aveva riferito che le tre avevano marcato visita anche in passato.

A confermare i contenuti della denuncia anche le immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza, che riprendono il terzetto intento a impadronirsi  delle bottiglie, riponendole nel carrello spesa per poi raggiungere una zona defilata e nasconderle nelle borse tenute a tracolla. 

Ieri mattina la stessa commerciante ha avvisato i Carabinieri segnalando che due delle tre donne erano entrate nel supermercato. All’arrivo dei militari una delle due donne è riuscita ad allontanarsi, mentre la complice è stata fermata e trovata in possesso di 6 bottiglie per un valore di circa un centinaio di euro, che aveva nascosto appunto nella borsa a tracolla.

Si tratta di una 35enne di Fiorano Modenese, tratta in arresto con l’accusa di furto aggravato. Come riveleranno i trascorsi, la stessa nel 2012 e 2013 si è resa protagonista di analoghi furti i altrettanti supermercati di Fiorano e Modena. Le indagini ora proseguono per assicurare alla giustizio l’intera batteria di “ladre bevitrici” attraverso l’identificazione delle due complici che potrebbe avvenire a giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre ladre ripuliscono gli scaffali dei superalcolici, una finisce in manette

ModenaToday è in caricamento