rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Medaglie d'Oro / Piazza Alessandro Manzoni

Piazza Manzoni: ladre nascondono refurtiva nel vaso di fiori

Finite in manette due nomadi originarie del reggiano e del cremonese: le donne sono state scoperte da alcuni operatori della Squadra Mobile liberi dal servizio

Due nomadi avevano nascosto qualcosa all'interno di un vaso di fiori... sotto gli occhi di alcuni operatori della Squadra Mobile liberi dal servizio. Ciò è successo ieri pomeriggio in piazza Manzoni, davanti alla stazione piccola: gli uomini della Questura non hanno esitato a fermare le due donne artecifici dell'occultamento e ad avvertire i colleghi della Centrale Operativa per chiedere l'invio di una Volante. All’interno del vaso utilizzato come "deposito" dalle due fermate è stato recuperato un portassegni contenente diversi effetti personali, ricevute bancarie, otto carnet di assegni emessi da diversi Istituti di credito e una carta di identità.

REFURTIVA - Le donne, accompagnate in Questura, sono state sottoposte a perquisizione personale: rinvenute banconote per un valore complessivo di 1110 euro. Contattata la titolare della carta di identità recuperata, la stessa ha confermato la sparizione del portassegni, avvenuta probabilmente nel pomeriggio all’interno dello studio dentistico dove lavora, unico luogo dove aveva lasciata incustodita sul bancone della reception la propria borsa.

ARRESTATE - Le due donne, identificate per Q.G., 29enne di Correggio, Reggio Emilia e R.M., 58enne di Pieve San Giacomo, Cremona, risultano avere numerosi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio. Le due nomadi sono state trattenute in stato di arresto nelle locali celle di sicurezza della Questura in attesa del processo con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Manzoni: ladre nascondono refurtiva nel vaso di fiori

ModenaToday è in caricamento