Scorribanda notturna in via Campi, ladri mettono a soqquadro l'Università

Danni e furti nel Dipartimento di Scienze della Vita. Ignoti hanno forzato i distributori automatici e gli studi dei docenti, scappando con denaro e computer portatili. Sul posto la Polizia Scientifica

Il personale del Dipartimento di Scienze della Vita, nel campus universitario di via Campi, è stato accolto stamane al lavoro da una pessima sorpresa. I primi tre piani dell'edificio sono infatti stati visitati da ignoti ladri, che hanno arrecato molti danni alla struttura durante la loro scorribanda. Numerose porte sono state forzate: non solo quelle di ingresso all'edificio e ai diversi piani, ma anche le porte in legno degli studi dei docenti. Gli uffici sono stati messi sottosopra, nel tentativo di cercare oggetti di valore.

La Polizia è stata chiamata ad intervenire verso le ore 8, prima che prendessero il via le attività lavorative. Sul posto, per l'intera mattinata, si sono trattenuti gli uomini della Scientifica, che hanno catalogato le varie effrazioni e cercato di rilevare elementi utili ad un'indagine.

Obbiettivo primario dei malviventi sono state, come ormai spesso accade, i distributori automatici di cibo e bevande, scassinati per impossessarsi delle monete. Seppur non sia stato ancora fatto un inventario preciso, pare che all'appello manchino alcuni computer portatili in uso ai docenti e poco più.

I ladri, secondo quanto ha spiegato la direttrice del Dipartimento dott.ssa Daniela Quaglino, non sono riusciti ad accedere alle stanze dove sono contenuti reagenti chimici e microrganismi, che potenzialmente rappresenterebbero un pericolo se maneggiate in modo inappropriato. Nessun documento importante manca all'appello, cosa che fa presumere il gesto di qualche “sbandato” in cerca di denaro facile e oggetti di valore facilmente rivendibili.

“I docenti non sono ancora rientrati nei loro studi - ha sottolineato la Quaglino – quindi non possiamo fare una stima precisa, ma pare che i danni alle strutture siano superiori al reale valore di ciò che è stato rubato. E' un fenomeno generalizzato, qualche giorno fa è successo nei locali di Ingegneria. Purtroppo questa volta è toccato a noi. Ormai, sia pubblici che privati, siamo tutti sotto bersaglio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento