rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Via Emilia Centro

Topo d'automobili in bicicletta lascia tracce nella neve, arrestato dalla Polizia

Nonostante fosse ubriaco, un 37enne ha compiuto un raid in diverse vie adiacenti il centro storico prima di essere inseguito e catturato dalla Squadra Volante della Polizia di Stato

Ha compiuto un raid notturno in diverse vie della città infrangendo finestrini d'auto e razziando quanto contenuto all'interno dell'abitacolo, ma, vedendosi scoperto dalla Polizia, ha iniziato una folle fuga prima in bicicletta e poi a piedi conclusasi con una colluttazione. Così è finito in manette poco dopo le due di notte M. W., 37enne tunisino, con l'accusa di furto, resistenza a Pubblico Ufficial e false attestazioni sulla propria identità personale.

RAID - Grazie a ad una segnalazione giunta al 113, gli agenti sono riusciti a bloccare lo straniero che, fino a quel momento, aveva danneggiato diverse auto parcheggiate in strada: dopo avere infranto i finestrini di tre auto parcheggiate in viale Verdi, l'uomo ha fatto razzia all'interno di questi mezzi. Poco furbescamente, per i suoi spostamenti, lo straniero ha utilizzato una bicicletta che, complice la neve al suolo, ha lasciato tracce fin troppo evidenti che hanno aiutato la Polizia nelle ricerche. Proprio grazie a queste impronte, gli uomini della Polizia sono riusciti a intercettare il malvivente in via Nardi, passando per via Menotti e via Castiglioni.

INSEGUIMENTO - In via Nardi, il ladro era stato notato dentro un'auto impegnato a compiere l'ennesimo furto della notte: accortosi di essere stato scoperto dalla Volante, il tunisino è montato in sella per iniziare una folle corsa verso largo Garibaldi - via Emilia Centro. Una volta abbandonata la bici in via Scudari, il malviventi ha proseguito la fuga a piedi. Per poco però: l'uomo, infatti, è stato bloccato tra piazza delle Ova e piazza Grande e, con non poca fatica, gli agenti hanno dovuto vincere la sua strenua resistenza. Nella colluttazione, il 37enne visibilmente in stato di ebbrezza, ha preso a calci e a pugni un agente senza però arrecare lesioni aprticolari. Successivamente, il malvivente è stato immobilizzato e arrestato.

BOTTINO - Gli operatori della Questura hanno poi recuperato la refurtiva della notte: all’interno di una tracolla che il tunisino aveva con sé, sono stati rinvenuti due paia di occhiali da sole, un paio di occhiali da vista, una consolle portatile ed un paio di guanti in pelle. Sequestrati una torcia e due coltelli. Nei minuti successivi all'arresto, gli uomini della Squadra Volante si sono recati tra via Verdi e via Nardi, accertando che, in via Ma scagni, erano state danneggiate altre dieci auto parcheggiate e tutte rivoltate all'interno dell’abitacolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topo d'automobili in bicicletta lascia tracce nella neve, arrestato dalla Polizia

ModenaToday è in caricamento