rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Piazza San Domenico

Ladro si getta dalla finestra per evitare la cattura, arrestato e ricoverato

Arresto rocambolesco la scorsa notte, dopo che due ladri hanno tentato la spaccata in un ristornate del centro e poi nella sede del Cepu. Uno dei due si è gettato a corpo morto in strada infrangendo un vetro. Era stato rilasciato da 10 giorni

Un raid criminale per i locali del centro storico si è concluso in un modo del tutto inaspettato. I fatti risalgono a questa notte e vedono protagonisti due giovani clandestini di nazionalità tunisina, che sono finiti in arresto e – in un caso – anche all'ospedale. Tutto è iniziato intorno alle ore 23.50, quando un cittadino ha avvisato la centrale operativa della Polizia di Stato, denunciando alcuni rumori sospetti che provenivano dai locali della pizzeria La Smorfia, in via Cavallerini.

Gli agenti della Squadra Volante che sono arrivati sul posto hanno in effetti notato una vetrata infranta. Un testimone ha riferito che due stranieri avevano rotto il vetro grazie a un tombino, ma si erano poi allontanati a bordo di una bicicletta, senza entrare nel locale.

Pochi minuti dopo, anche la Polizia Municipale è stata avvertita di un altro episodio sospetto. Poco distante dal primo colpo, in piazzale San Domenico, si trovava infatti una bici appoggiata al muro di un edificio, proprio sotto una finestra insolitamente aperta. Polizia e vigili si sono spostati sul luogo della segnalazione e in effetti si sono accorti che la finestra della sede modenese della scuola Cepu era stata forzata e all'interno si udivano rumori sospetti.

Due agenti e un vigile si sono quindi arrapicati sulla finestra – al piano rialzato – e una volta all'interno hanno sorpreso i due giovani stranieri che avevano scassinato i distributori automatici di bevane, intascandosi una trentina di euro in monete. Alla vista degli agenti i due hanno cercato la fuga: mentre uno è stato bloccato immediatamente, il complice ha sorpreso le forze dell'ordine stesse con un gesto tanto plateale quanto inutile.

Presa la rincorsa, il ladro si è gettato attraverso una finestra, infrangendo il vetro e piombando a terra da un'altezza considerevole. Un volo che gli è costato una brutta frattura ad una gamba e un facile arresto, seguito poi dal ricovero al pronto soccorso. 

Entrambi sono finiti in cella con l'accusa di tentato furto e di furto aggravato. Si tratta di due clandestini senza fissa dimora, K.N. di appena 18 anni e Z.B. di 20. Poche ore K.N. prima era stato denunciato dalla Municipale per l'occupazione abusiva di un garage pieno di merce rubata e di nuovo rimesso in libertà. Il secondo, che è l'infortunato, era stato invece arrestato appena dieci giorni fa per il furto su un camper e rilasciato dal giudice dopo la condanna. Ora potrebbe scontare la convalescenza dietro le sbarre di Sant'Anna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro si getta dalla finestra per evitare la cattura, arrestato e ricoverato

ModenaToday è in caricamento