rotate-mobile
Cronaca Mirandola

Mirandola, tunnel provvisorio nel cimitero ancora danneggiato dal sisma

Una struttura provvisoria permetterà il passaggio in sicurezza dei visitatori tra le due aree del cimitero. Per i lavori si attende l'ok della Soprintendenza

È stato realizzato nei giorni scorsi nel cimitero di Mirandola un tunnel protettivo per consentire l’accesso in sicurezza alle aree non danneggiate dal sisma del 2012. L’opera provvisionale collega il cimitero monumentale alla parte nuova, in attesa della definizione del progetto definitivo di recupero del complesso. Le due zone del cimitero erano aperte da tempo al pubblico ma non collegate tra loro, come prima del terremoto.

L’intervento è stato effettuato dalla ditta Vam di Mirandola per un importo complessivo di 26 mila euro. Prosegue intanto la progettazione per il recupero dei cimiteri danneggiati dal sisma. Per il capoluogo è già stato presentato il progetto esecutivo, che ora è in attesa del parere della Soprintendenza. Per il cimitero di Cividale è stato approvato il progetto preliminare ed entro fine anno si prevede la presentazione di quello esecutivo. Entro fine anno è previsto anche l’arrivo dei progetti preliminari dei cimiteri di Gavello, Mortizzuolo e Tramuschio. I cimiteri di Quarantoli, San Giacomo Roncole e San Martino Spino non necessitano di interventi strutturali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola, tunnel provvisorio nel cimitero ancora danneggiato dal sisma

ModenaToday è in caricamento