rotate-mobile
Cronaca Strada Gherbella / Strada Gherbella

Infrastrutture, Complanarina: ok al tracciato da Comuni e Provincia

L'opera verrà realizzata da Autostrade per l'Italia e collegherà la tangenziale di Modena nel tratto compreso tra la strada statale 12 e il casello autostradale di Modena sud

Sul nuovo tracciato del prolungamento della tangenziale di Modena fino al casello di Modena sud, la cosiddetta complanarina, c'è il sostanziale accordo degli enti locali interessati al progetto, anche se con alcune prescrizioni al fine di migliorare la sicurezza, l'impatto sui terreni agricoli e assicurare i collegamenti ciclopedonali tra le abitazioni in località La Busa lungo via Medicine e la frazione di San Donnino. È quanto emerso nel corso di un incontro, promosso dalla Provincia, che si è svolto mercoledì 26 giugno nella sede dell'ente, al quale hanno partecipato Egidio Pagani, assessore provinciale alle Infrastrutture, il sindaco di Spilamberto Francesco Lamandini, il sindaco di Castelnuovo Rangone Carlo Bruzzi, Gabriele Giacobazzi, assessore con delega alla Mobilità del Comune di Modena, tecnici dei Comuni e della stessa Provincia.

LAVORI - "La complanarina - sottolinea Pagani - è un'opera fondamentale per la viabilità provinciale attesa ormai da troppo tempo. Proprio per accelerare i tempi abbiamo organizzato questo incontro allo scopo di coordinare le nostre proposte e suggerimenti con quelli dei Comuni. Abbiamo constatato che il tracciato proposto dalla società Autostrade rispetta le esigenze di sicurezza stradale e idraulica tuttavia, a seguito della prevista interruzione di via Medicine a San Vito, occorre garantire i collegamenti tra il tratto a nord della strada rispetto alla tangenziale, dove sono presenti abitazioni, e la provinciale 623 a San Donnino grazie a un nuovo percorso ciclopedonale. Per quanto riguarda i collegamenti in auto - aggiunge Pagani - abbiamo preso in considerazione tutte le diverse soluzioni, dal sottopasso alla rotatoria, ma non sono state riscontrate le condizioni tecniche e idrauliche necessarie per assicurare anche questo tipo di circolazione".

PERCORSO CICLOPEDONALE - Il percorso ciclopedonale, proposto dalla Provincia, sarà lungo 480 metri in affiancamento alla tangenziale per connettersi con il nuovo sottopasso della ciclabile Modena-Vignola. Tra le altre osservazioni, emerse durante l'incontro, spiccano il miglioramento del progetto di sistemazione di via San Lorenzo nel comune di Castelnuovo Rangone al fine di garantire una maggiore sicurezza e scorrevolezza, una più puntuale definizione del tracciato nel territorio di Spilamberto al fine di ridurre ulteriormente l'impatto sui terreni agricoli attraversati dall'opera e il miglioramento, chiesto dalla Provincia, degli impatti acustici in diversi punti del tracciato dove sono presenti abitazioni e dell'impatto ambientale sui corsi d'acqua attraversati (Grizzaga, Tegagna, Tiepido, e Nizzola) e la fauna, oltre a un più puntuale monitoraggio della qualità dell'aria anche in fase di cantiere.

IL PUNTO - Ora tutte queste osservazioni confluiranno nella procedura di screening ambientale attualmente in corso da parte della Provincia che dovrà decidere, entro l'estate, se sottoporre l'opera alla Valutazione d'impatto ambientale (Via). La "complanarina" sarà realizzata da Autostrade per l'Italia e collegherà la tangenziale di Modena nel tratto compreso tra la strada statale 12 e il casello autostradale di Modena sud. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infrastrutture, Complanarina: ok al tracciato da Comuni e Provincia

ModenaToday è in caricamento