rotate-mobile
Cronaca Via Adeodato Malatesta

Centro, ripartono i lavori per i nuovi impianti di illuminazione

Tra strade e portici si continua a cambiare il paesaggio luminoso del cuore cittadino

Sono ripresi all’inizio di questa settimana e proseguono fino alla fine di Aprile gli interventi per il paesaggio luminoso con il miglioramento dell'illuminazione pubblica in centro storico in collaborazione fra Comune di Modena ed Hera Luce. “La nuova illuminazione – sottolinea l’assessore comunale al Centro storico Stefano Prampolini – rappresenta un ulteriore passo avanti per la valorizzazione del cuore antico della città in tutta la sua bellezza, e con attenzione alla sicurezza e al risparmio energetico”.

Si interverrà sia sui corpi illuminanti nella sede stradale che su quelli dei portici, per una migliore qualità della luce e della visibilità. Le strade interessate ai lavori sono: via S. Giacomo da via degli Adelardi a corso Canalchiaro (strada e portici); rua Muro (strada e portici); rua Frati Minori (solo strada); vicolo Coccapani; via De' Correggi; via degli Adelardi; vicolo delle Grazie; via Cervetta; piazzale Torti; vicolo Foschieri; via Selmi (strada e portici); piazza dei Servi; vicolo Forni; via Torre; via Ganaceto. Diverse le tipologie di interventi previsti: dalla sostituzione delle lanterne (del tipo tradizionale, a sospensione o a muro con mensola, che si vedono nei portici e nelle contrade) adottando un nuovo design con un aspetto estetico stilizzato, all’introduzione di elementi tecnologici, alla sostituzione delle lampade all’interno delle lanterne con l’introduzione del led in sostituzione delle luci al sodio. Quest’ultima scelta riduce i consumi da un 30 a un 60 per cento, aumenta il ciclo di vita della lampada fino a 50mila ore con riduzione delle spese di manutenzione, ottimizza la resa cromatica, la messa a fuoco della visione notturna e consente una percezione “naturale” dei tratti architettonici e dei colori del centro storico, è ecocompatibile per l'assenza di piombo e materiali pesanti, non emette CO2 per surriscaldamento, ha un'efficienza energetica ottimale.

Dopo gli interventi conclusi nel 2013, quest anno sono stati completati i lavori per il paesaggio luminoso in via Malatesta (da via De' Correggi a Sant'Eufemia), piazzetta San Giacomo, via S. Michele (in concomitanza con la ristrutturazione della strada), via Taglio fino a largo San Giorgio. Il “piano per il paesaggio luminoso” fa parte del piano di riqualificazione degli spazi pubblici approvato dal Consiglio comunale nel dicembre 2012, che stabilisce anche le metodologie di intervento per la riqualificazione di piazze, strade, portici del centro storico. Gli interventi sull’illuminazione hanno l’obiettivo di aumentare la visibilità a vantaggio della sicurezza urbana; migliorare la qualità della tecnologia illuminante; minimizzare i consumi risparmiando energia; ottimizzare i costi di installazione, esercizio e manutenzione con vantaggi economici; incrementare l'efficienza energetica degli impianti; valorizzare l'ambiente urbano attraverso la qualità della luce; ridurre l'inquinamento luminoso; ridurre il surriscaldamento termico evitando emissioni di CO2 in atmosfera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro, ripartono i lavori per i nuovi impianti di illuminazione

ModenaToday è in caricamento