rotate-mobile
Cronaca Frassinoro

Appennino, lavori per il ripristino dei ponti a Frassinoro e Palagano

Interventi sul ponte di fosso della Croce a Frassinoro e sul fosso Fontanaccio a Palagano. In corso anche altri interventi sulle strade montane dopo i dissesti invernali e primaverili

Sono partiti a Frassinoro sulla strada provinciale 486, i lavori di manutenzione straordinaria del ponte sul fosso della Croce, vicino la frazione di Riccovolto. L'intervento, che ha un costo di oltre 100 mila euro, prevede la ricostruzione dell'arco e della spalla del ponte stesso, usurati a causa del maltempo. Per consentire i lavori sul posto si circola senso unico alternato.

Un cantiere analogo è in corso vicino a Palagano, sulla provinciale 28, dove si sta recuperando il ponte dissestato sul fosso Fontanaccio, dove attualmente si circola a senso unico alternato con divieto di transito ai mezzi pesanti (tranne i pulmann del trasporto pubblico), con ripercussioni negative sull'economia; in questo caso il costo complessivo è di oltre 300 mila euro.

Nella mappa dei cantieri aperti della Provincia lungo le strade provinciali dell'Appennino spiccano anche i lavori sulla provinciale 324, vicino al passo della Radici a Frassinoro, per il ripristino di un tratto danneggiato da una frana e il rifacimento dei guard rail e ancora sulla provinciale 486 a Cargedolo per la messa in sicurezza di una barriera paramassi (200 mila euro); sono in corso, inoltre, i lavori a Prignano sulla provinciale 19, sempre per ripristinare il fondo danneggiato da una frana (in questo caso l'investimento ammonta a oltre 200 mila euro); terminati, invece, nei giorni scorsi a Frassinoro i lavori per un nuovo muro di sostegno franato lungo la provinciale 486 vicino a Madonna di Pietravolta.

L'investimento complessivo per questi cantieri, tutti destinati al ripristino dai danni provocati dal maltempo dello scorso inverno, supera il milione di euro comprese le risorse previste per un intervento che partirà in settembre a Ciano di Zocca lungo la provinciale 25, per mettere in sicurezza un versante franato a causa della rottura di un conduttura dell'acqua. E nelle prossime settimane partiranno lavori già finanziati sulle provinciali a Pievepelago, Montecreto e Frassinoro. La Provincia, tuttavia, deve recuperare le risorse, anche tramite la vendita di parte del patrimonio dell'ente, per realizzare diversi lavori sulle provinciali a Guiglia, Lama Mocogno, Montese, Pavullo, Prignano, Riolunato, Serramazzoni e Sestola. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appennino, lavori per il ripristino dei ponti a Frassinoro e Palagano

ModenaToday è in caricamento