Dopo 9 mesi dalla nascita, aumenta l'occupazione in LegaCoop Estense

L'occupazione, aumentata soprattutto nei servizi e nel sociale, nel 2015 è cresciuta del 2%, anche a prezzo di grandi sacrifici. Con questi dai LegaCoop Estense festeggia i primi 9 mesi dalla sua nascita

Andrea Benini

 "A nove mesi di distanza dalla nascita di Legacoop Estense siamo in grado di presentare un bilancio incoraggiante." Con queste parole il presidente Andrea Benini ha aperto, nella sede ferrarese dell’associazione, la conferenza stampa con cui, insieme al direttore Gianluca Verasani e alla coordinatrice territoriale Chiara Bertelli, ha presentato un bilancio dei primi mesi dell’associazione e gli andamenti delle cooperative associate. "Pur con le difficoltà dovute ad un contesto di riferimento complesso e articolato - ha continuato Gianluca Verasani - siamo riusciti a muoverci sin dall’inizio in una logica di area vasta sia dal punto di vista politico-sindacale sia rispetto ai servizi offerti alle associate, che si sono mostrate fin da subito interessate a collaborare e costruire progetti e percorsi comuni".

PUNTARE ALL'AGROALIMENTARE E ALLA PESCA. "Stiamo lavorando – prosegue Benini – in una logica di condivisione e co-progettazione con le imprese aderenti per sostenere nuovi progetti e iniziative imprenditoriali. Si sono già create diverse sinergie fra cooperative modenesi e ferraresi, anche grazie al ruolo di facilitazione dell’associazione". A partire dal settore agroalimentare e della pesca, nel cui primo coordinamento dello scorso luglio le cooperative di entrambi i territori, dal Copego a Granterre-Parmareggio, hanno condiviso analisi e strategie future. Anche le cooperative sociali stanno affrontando percorsi comuni insieme alle cooperative di abitazione, per rafforzare la propria capacità di progettazione ed avere più forza sul mercato

263 COOPERATIVE INSIEME. Legacoop Estense rappresenta 263 cooperative, con oltre 500.000 soci (determinanti le cooperative di consumo), in aumento del 3% rispetto al 2014. Oltre 30.000 i lavoratori occupati. "Per il primo bilancio sociale di Legacoop Estense – ha proseguito il direttore Gianluca Verasani – è emerso che nell’ultimo anno sono aumentati i momenti partecipativi, ovvero le assemblee dei soci. I ristorni, con cui si realizza il rapporto di mutualità, sono cresciuti del 20%. Infine, il 10% degli utili dell’attività di impresa è stato destinato a rivalutazione del capitale sociale, consentendo così ai soci di investire nella propria attività di impresa."

L'OCCUPAZIONE E' AUMENTATA. L’occupazione, aumentata soprattutto nei servizi e nel sociale, nel 2015 è cresciuta del 2%, anche a prezzo di grandi sacrifici. La cooperazione sociale eccelle nell’occupazione di donne e giovani: su 10 occupati, 8 sono donne (a fronte di una media nel totale delle cooperative associate del 45%) e il 25% sono under 35 (su una media del 14%). L’88% dei lavoratori ha un contratto a tempo indeterminato (+2% rispetto al 2014). Cresce il livello di istruzione degli occupati, con un +17% di laureati.

I DATI DEL BILANCIO. Dai dati aggregati dei bilanci di esercizio, raffrontati al 2014, emerge come continuino ad essere trainanti l’agroalimentare e la pesca (+5,7% sul valore della produzione) e la distribuzione commerciale di consumatori e dettaglianti che, seppure veda un leggero decremento del fatturato dovuto alla crisi dei consumi, continua a garantire occupazione ad oltre 7000 lavoratori. Cresce il sociale (+4%), mentre continuano le difficoltà nel settore della produzione e lavoro (industria e costruzioni), dove l’occupazione è stata parzialmente mantenuta grazie al ricorso agli ammortizzatori sociali (cassa integrazione ordinaria e contratti di solidarietà).  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

Torna su
ModenaToday è in caricamento