Smog, a Modena scattano le limitazioni al traffico

Da martedì 1 ottobre al via i provvedimenti previsti dall'accordo regionale: stop al giovedì e la prima domenica del mese. Novità per le auto elettriche: sosta gratuita

Mascherina anti-smog

Martedì 1 ottobre prendono il via le limitazioni al traffico previste dall’Accordo regionale sulla qualità dell’aria. Fino al 31 marzo 2014, quindi, sarà in vigore il divieto di circolazione per i veicoli pre–euro e i veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2. Al giovedì e in ogni prima domenica del mese è previsto il blocco totale della circolazione. Inoltre, nell’eventualità ci siano sforamenti per sette giorni consecutivi dei livelli giornalieri di PM10, le cosiddette polveri sottili, si bloccherà il traffico anche nella domenica immediatamente successiva al rilevamento. Dall'1 dicembre 2013 al 7 gennaio 2014 i blocchi del giovedì e della domenica verranno sospesi. L’accordo regionale prevede inoltre di revocare le limitazioni del giovedì, nel caso in cui per sette giorni consecutivi le concentrazioni di polveri non abbiano mai superato il limite giornaliero: la verifica è prevista il martedì e l’eventuale revoca viene comunicata il mercoledì.

“I provvedimenti, analoghi allo scorso anno, sono stati confermati a livello regionale – spiega l’assessore all’Ambiente Simona Arletti – e siamo perfettamente consapevoli che non sono sufficienti. Ma la manovra rappresenta comunque un contributo indispensabile al miglioramento della qualità dell’aria che, però, deve passare anche da un cambiamento culturale con l’incentivazione della cosiddetta mobilità dolce e alternativa. E’ per questo – annuncia Arletti – che nei prossimi giorni, con una specifica ordinanza, stabiliremo la gratuità della sosta delle auto elettriche negli spazi a pagamento, provvedimento che si aggiunge ai contributi assegnati a chi acquista mezzi ecologici, mentre con i finanziamenti previsti nel pacchetto della manovra ‘Liberiamo l’aria’ verrà realizzata la pista ciclabile sulla Giardini, di collegamento tra la città e l’ospedale di Baggiovara”.

Il costo totale per il completamento del percorso ciclo-pedonale è di 647 mila euro e il contributo che arriverà dalla Regione è di 388 mila euro. “Rispetto alla manovra – aggiunge l’assessore – auspichiamo che, come richiesto da alcuni Comuni, la Regione si impegni maggiormente nel confronto con i gestori delle autostrade, per ridurre le emissioni limitando la velocità nei tratti che attraversano zone densamente abitate. Secondo le stime dei tecnici, infatti, il traffico autostradale sarebbe responsabile di circa il 30 per cento del totale delle emissioni inquinanti dovute al traffico veicolare”. Le limitazioni al traffico in vigore da martedì 1 ottobre riguardano i veicoli più inquinanti (benzina Euro 0 e diesel precedenti alla normativa Euro 3) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e si estendono ai veicoli pre Euro 4 tutti i giovedì (8.30 – 18.30) e la prima domenica di ogni mese (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30). Per i trasgressori sanzioni da 163 a 658 euro, più sospensione della patente da 15 a 30 giorni se la violazione si ripete nei due anni successivi. Le informazioni sui veicoli interessati e sulle deroghe sono on line. Anche la mappa interattiva dell’area in cui sono applicate le restrizioni al traffico è on line e individua anche i parcheggi scambiatori dove è possibile lasciare l'auto per prendere mezzi di trasporto pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

Torna su
ModenaToday è in caricamento