Lite domestica: lui la picchia, lei era evasa dai domiciliari

Via Nicolò dell'Abate: è degenerata in uno scontro fisico una lite tra fidanzati. Lei, incinta e con precedenti per spaccio, era evasa dagli arresti domiciliari che le erano stati inflitti dalla Procura di Brescia

Via Nicolò dell'Abate

Pochi minuti poco dopo la mezzanotte, in via Nicolò dell'Abate, una lite tra un nigeriano e la sua compagna ghanese, è degenerata in uno scontro fisico dove la donna, incinta, ha avuto la peggio: infatti, il diverbio scoppiato per motivi personali è sfociato in un confronto ai ferri corti dove l'uomo ha graffiato il torace di quella che, presumibilmente, oggi non è più la sua partner. Gli agenti della Polizia di Stato hanno fatto in modo che la donna fosse trasportata all'Ospedale Universitario: le ferite lievi riportate sono state giudicate guaribili nel giro di tre giorni ed è stata immediatamente dimessa. Sempre la donna è stata trovata priva di documenti, ma, dopo una breve ricerca, la ghanese è risultata già nota alle Forze dell'Ordine: infatti, è risultata evasa dagli arresti domiciliari a Modena (la donna avrebbe una zia residente in città) imposti dalla Procura di Brescia per motivi di spaccio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento