Lite in strada, l'Esercito rintraccia tre minori fuggiti da una comunità

I ragazzi sono stati presi in consegna dalla Polizia che li ha identificati e riaccompagnati presso la struttura modenese di cui erano ospiti

Ieri sera intorno alle 22.30 gli uomini dell'Esercito in servizio di vigilanza nel centro storico di Modena, presso il Tribunale, ha notato una accesa lite che si stava consumando proprio sul retro del palazzo di giustizia, in via Campanella. I militari sono intervenuti per sedare la disputa che stava assumendo contorni violenti e hanno chiamato la Polizia, dal momento che nelle loro prerogative non vi è quella di procedere oltre l'intervento immediato.

Gli agenti della volante hanno quindi identificato i tre ragazzi, che erano privi di documenti. Si trattava di tre minorenni, due pakistani e un marocchino, per loro stessa ammissione scappati da una struttura cittadina che ospita i minori non accompagnati.

I tre sono quindi stati riaccompagnati presso la comunità, senza conseguenze fisiche per la disputa, nè penali per il loro comportamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento