rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Canalchiaro / Corso Canalchiaro

Musti: "Più tranquilla con Paola Severino ministro della Giustizia"

Il procuratore aggiunto di Modena ha espresso apprezzamento per la nuova Guardasigilli: "Nessun governo prende i mafiosi e i latitanti, lo fanno i poliziotti pagati e addestrati per fare questo"

"Adesso ci troviamo con un governo diverso, un governo tecnico. Io come magistrato mi sento tranquilla nell'avere un avvocato come ministro della giustizia. Allo stato attuale mi sembra che sia una persona perbene. Penso di essere più traquilla nel fare questo lavoro, senza le spade di Damocle che ci pendevano sulla testa". Così Lucia Musti, procuratore aggiunto di Modena che per otto anni ha lavorato nella Dda di Bologna, nell'incontro tenutosi ieri nella città felsinea su mafie e giornalismo assieme a Giovanni Tizian. Riferendosi poi alla lotta alle mafie, la dottoressa Musti ha sottolineato l'importanza delle intercettazioni telefoniche e ha scandito: "nessun governo prende i mafiosi e i latitanti, lo fanno i poliziotti pagati (anche se questa è una parola grossa) e addestrati per fare questo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musti: "Più tranquilla con Paola Severino ministro della Giustizia"

ModenaToday è in caricamento