rotate-mobile
Cronaca Sassuolo / Via Madre Teresa di Calcutta

Sbancano Money Drop: maestre rimettono a nuovo l'asilo

L'impresa è riuscita a due insegnanti di Sassuolo, che hanno devoluto la vincita per la ristrutturazione dell'asilo Toddler in cui lavorano. Una bella storia di impegno e generosità

Un gesto raro, inaspettato, sicuramente difficile da immaginare in questi tempi di crisi. É la storia di Monica e Alessandra, due maestre d'asilo che hanno sbancato il quiz televisivo Money Drop, vincendo la bellezza di 100mila euro, per poi decidere di devolvere tutta la somma alla loro scuola.

Monica Frasca (37 anni) e Alessandra Niemann (36 anni) sono due insegnanti della Toddlers, la scuola di Sassuolo in lingua inglese che comprende un nido e una materna, oltre ad offrire tante attività estive ai bambini, sempre collegate all'apprendimento della lingua. Le due insegnanti hanno deciso di partecipare al quiz televisivo condotto da Gerry Scotti come estremo tentativo per raccogliere i fondi necessari a finanziare il trasferimento della scuola nei nuovi locali individuati a Formigine.

É stata Monica a prendere l'iniziativa e presentare alcuni mesi fa domanda alla Endemol, la società di produzione dello show di Canale 5. I produttori hanno premiato l'affiatamento delle due colleghe e la loro immagine, consentendo loro di prendere parte alla puntata andata in onda lo scorso lunedi, dove la coppia di maestre è riuscita a sbancare.

Tra un po' di fortuna e una buona preparazione in cultura generale, Monica e Alessandra hanno raggiunto la ragguardevole e insperata cifra di 100mila euro, che, come promesso, è andata a coprire i costi per il rinnovo della loro scuola. Decisiva si è rivelata una domanda sullo spettacolo: è nata prima Sofia Loren o Gina Lollobrigida? Loro ci hanno preso e hanno vinto due volte, compiendo un grande gesto, noi invece vi lasciamo con il dubbio. Cosa avreste risposto?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbancano Money Drop: maestre rimettono a nuovo l'asilo

ModenaToday è in caricamento