rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, la piena defluisce e lascia la provincia

Con il defluire regolare della piena del Secchia nell’area nord è stato riaperto nella serata di venerdì 27 marzo il ponte Motta a Cavezzo lungo al strada provinciale 8. Tutti i ponti sono aperti

AGGIORNAMENTO ORE 10 -  La piena del Secchia sta transitando per ora senza problemi a Concordia. Con il defluire regolare della piena nell’area nord è stato riaperto nella serata di venerdì 27 marzo il ponte Motta a Cavezzo lungo al strada provinciale 8. Tutti i ponti sono regolarmente aperti.

Un gruppo di case è finito sott'acqua giovedì a Navicello, all'altezza del vecchio ponte sul Panaro, dove il fiume è esondato nelle prime ore della mattina.

Riaperta via Curtatona, chiusa per il rischio di esondazione del Tiepido. Riaperta al traffico anche un tratto di via Stradella, tra via Cadiane e via Martiniana, per acqua sulla carreggiata. Nella notte si sono verificate infiltrazioni di acqua sulla rotatoria di San Pancrazio, tra la Nazionale per Carpi e la provinciale per Campogalliano: la rotatoria, comunque, è sempre rimasta aperta al traffico e alle 7.30 la Polizia municipale riapre anche la corsia preferenziale per chi proviene da Campogalliano che è stata chiusa nel corso della notte.

Piena del Secchia 26 Marzo 2015 (foto Luca Lombroso)

Le forti piogge di queste ultime ore hanno ingrossato fossi e torrenti in montagna causando alcuni piccoli smottamenti superficiali che si sono verificati in particolare a Palagano e Prignano lungo la provinciale 19. A Serramazzoni la Protezione civile tiene sotto controllo un fossato che si è ingrossato in via Pazzano estense e lungo il rio Valle dove i detriti trasportati dalle acque hanno provocato la parziale ostruzione di un ponticello su una strada comunale e sul quale sono intervenuti gli operatori comunali.

Livelli elevati delle acque anche nei torrenti delle zone collinari in particolare il torrente Fossa a Fiorano, il Grizzaga a Maranello e il Nizzola a Castelvetro. Presidiato anche il rio Gamberi a Castelnuovo Rangone. In serata le acque di torrenti e canali confluiranno nel Secchia e nel Panaro alimentando una piena che comporterà la chiusura sul Secchia del ponte Alto e del ponte dell'Uccellino a causa del superamento dei limiti di sicurezza. I ponti rimarranno chiusi per tutta la notte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, la piena defluisce e lascia la provincia

ModenaToday è in caricamento