Corteo SI Cobas sfila per via Emilia per la prima udienza del processo al leader Milani

Circa 400 aderenti al sindacato autonomo e ad altri gruppi affini hanno presidiato il centro storico in mattinata, tra striscioni e cori. In Tribunale intanto di vagliano i testimoni e le prove nella vicenda che vede Aldo Milani accusato di estorsione

Dopo qualche mese di relativa "tregua" sul fronte contese sindacali e politico-giudiziarie, si è svolta questa mattina in centro storico una nuova manifestazione del sindacato SI Cobas, che ha sfilato insieme a gruppi autonomi portando in via Emilia circa 400 persone. Il corteo – composto quasi esclusivamente da lavoratori stranieri di diverse realtà del nord Italia – ha stazionato a lungo in largo Porta Bologna, a partire dalle ore 9, attendendo l'arrivo del leader nazionale Aldo Milani.

Milani era infatti impegnato presso il Tribunale, dove era fissata l'udienza del processo che lo vede implicato in un controverso caso di estorsione ai danni dei fratelli Levoni, titolari di alcune importanti aziende del settore carni. Solo una delle tante tappe di questa vicenda giudiziaria ancora nella sua fase embrionale, che vede al momento una disputa sul piano dei testimoni e delle intercettazioni usate come prove che accusa e difesa intendono presentare ai giudici.

Intorno alle ore 11 il coordinatore nazionale del sindacato si è unito ai lavoratori, dando così via al corteo, che ha attraversato lentamente la via Emilia fino a largo Sant'Agostino. La manifestazione si è svolta in maniera regolare, con Polizia e Carabinieri intervenuti in forze con i Reparti Mobili, in modo da contenere i manifestanti, sui cui "gravava il precedente" della protesta del febbraio scorso, sfuggita di mano e culminata nell'occupazione della stazione ferroviaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esponenti Si Cobas hanno rivendicato non solo "giustizia" per il caso giudiziario di Milani, ma hanno anche raccolto in slogan e proclami di vari delegati le diverse vertenze che vedono impegnato il sindacato in tutta Italia, tra cui anche quella relativa alla Sda di Modena. Il corteo si è poi sciolto con relativo ordine secondo le disposizioni concordate con la Questura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento