rotate-mobile
Cronaca Via della Manifattura dei Tabacchi

"MATA", pronto al debutto il nuovo spazio culturale affittato dal Comune

Nel marchio l'immagine stilizzata della ciminiera che identifica l'ex Manifattura. Ospiterà la mostra "Il manichino della storia". Venerdì 24 luglio presentazione con Milazzo. L'affitto costerà 366mila euro per i prossimi sei anni

Si chiamerà “Mata”, nome che condensa in due sillabe il riferimento alla Manifattura Tabacchi di Modena, il nuovo spazio culturale cittadino da 500 metri quadrati in viale Monte Kosica, che sarà inaugurato il 18 settembre, nell’ambito del Festival Filosofia, con la mostra d’arte contemporanea “Il manichino della storia: l'arte dopo le costruzioni della critica e della cultura”.

Il curatore dell’esposizione Richard Milazzo venerdì 24 luglio presenterà, insieme con il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza, il progetto della mostra che interroga la natura dell’arte e il suo rapporto con la critica e la cultura, attraverso un percorso tra 90 opere di 48 artisti protagonisti della scena internazionale degli ultimi decenni, provenienti da collezioni private. All’incontro, che si svolgerà nella Sala del Consiglio comunale in Municipio alle 15.30, sono stati invitati i rappresentanti degli istituti culturali e i partecipanti al tavolo della crescita intelligente, sostenibile e inclusiva della città di Modena.

Al Mata, in attesa del nuovo Polo culturale all’ex S. Agostino, troveranno spazio eventi culturali diversi tra loro, con un'attenzione particolare a artisti e personalità della cultura e della società modenese divenuti protagonisti nel mondo. Il luogo si presta, inoltre, a dare ulteriori opportunità agli istituti culturali che progettano eventi con necessità di spazi adeguati per allestimenti e fruizione, e un'occasione per mettere in campo sinergie e collaborazioni fra enti e istituzioni diverse.

L'intervento del Comune su questo stabile - i cui proprietari stanno pagando con spazi sfitti la crisi del mercato immobiliare - è stato fortemente criticato nelle passate settimane, anche in virtù del fatto che lo stesso luogo è stato la base della campagna elettorale del sindaco Muzzarelli. Per il bilancio comunale si tratta di un esborso importante, pari a 366mila euro: lo spazio dell'ex Manifattura è stato preso in affitto fino al settembre 2015.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"MATA", pronto al debutto il nuovo spazio culturale affittato dal Comune

ModenaToday è in caricamento