rotate-mobile
Cronaca Ospedale Universitario / Piazza Pozzo

Operazione camici sporchi, arrestati medici del Policlinico di Modena

Su mandato della Procura di Modena, i Carabinieri dei Nas hanno tratto in arresto nove cardiologi: ai domiciliari anche Maria Grazia Modena e Giuseppe Sangiorgio

Associazione a delinquere, peculato, corruzione, falso in atto pubblico, truffa ai danni del sistema sanitario nazionale, sperimentazioni cliniche senza autorizzazione. Queste le accuse che, in quella che è stata denominata "Operazione Camici Sporchi", hanno portato i Carabinieri del Nas e di dieci Regioni, su ordine della Procura di Modena, ad arrestare dalle prime ore di oggi nove cardiologi, eseguire 33 perquisizioni, disporre la misura di divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione per dodici aziende (di cui sei straniere) attive nella produzione di attrezzature sanitarie e l'interdizione dall'esercizio di attività e professioni nei confronti di sette persone. Nel reparto di cardiologia del Policlinico di Modena, a finire in manette sono stati diversi medici specialisti: tra i nomi eccellenti figurano quelli di Maria Grazia Modena ai domiciliari, ex primario del reparto di Cardiologia, e di Giuseppe Sangiorgi, ex direttore del reparto di emodinamica (custodia cautelare in carcere).

Maggiori dettagli nel corso della giornata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione camici sporchi, arrestati medici del Policlinico di Modena

ModenaToday è in caricamento