rotate-mobile
Cronaca Parco Novi Sad

Niente bancarella, un fiore al Mercato ricorda il 14enne annegato

Il Consorzio il Mercato si stringe alla famiglia El Aaqidi, nel ricordo del figlio tragicamente scomparso venerdì scorso, annegato in un laghetto ghiacciato di Gorzano, dove imprudentemente stava giocando con due amici

Il padre del ragazzo è uno degli operatori associati al Consorzio modenese e stamani al Novi Sad il posteggio abitualmente occupato era vuoto. Per terra solo un fiore e la scritta “CIAO ABDELILAH”. Così il Consorzio Il Mercato di Modena ha voluto omaggiare la famiglia Al Quadidi , colpita dalla morte prematura del figlio 14enne, annegato a Gorzano dopo essere stato inghiottito dalle acque gelide di un laghetto ghiacciato.

Un padre che ama il proprio lavoro, ed il figlio che spesso era al suo fianco e che già stava seguendo le sue orme in maniera esemplare. Una tragedia che ci ha toccato tutti da vicino e che il Consorzio ha voluto ricordare questa mattina, stringendosi alla famiglia in questo drammatico momento, con un gesto di vicinanza: deponendo un fiore nel posto lasciato vuoto dal banco”.

Con queste parole Guido Sirri, presidente del Consorzio Il Mercato di Modena, ha voluto manifestare la vicinanza al signor El Aaqidi, ambulante ed associato al Consorzio per la dolorosa scomparsa del figlio quattordicenne, avvenuta venerdì nella frazione di Maranello a seguito di un tragico incidente. 

“Il dolore di tutti è stato grande – sottolinea Sirri – anche perché tutti conoscevamo di persona il ragazzo. La comunità di ambulanti marocchini ha molto apprezzato il gesto del Consorzio. La stessa comunità ha deciso di indire una colletta per la famiglia - per riportare Abdelilah al suo Paese d’origine - a cui abbiamo offerto anche il nostro contributo.” 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente bancarella, un fiore al Mercato ricorda il 14enne annegato

ModenaToday è in caricamento