menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negozio abusivo e lavoro minorile, gravi irregolarità in un mercatone cinese

Guai in vista per il cittadino cinese titolare di un'attività sottoposta ad un controllo da parte della Polizia Municipale di Formigine

Gli agenti della Polizia municipale di Formigine hanno portato a termine una importante operazione presso un mercatone gestito da cinesi nel capoluogo, svolta nell'ambito dei consueti controlli agli esercixzi commerciali. La prima infrazione riguarda l’abusività della struttura, in quanto i proprietari avevano dichiarato un esercizio di vicinato, invece della media struttura di vendita che si è rivelata.

Ulteriori indagini hanno scoperto l’utilizzo di lavoro minorile straniero non autorizzato, pertanto l’Ispettorato del lavoro, con il quale c’è stata collaborazione, ha proceduto con un’informativa di reato. Sono stati sequestrati 1.200 pezzi di materiale elettronico senza il marchio CE. Infine, sono state rilevate irregolarità edilizie. Sono così iniziate le procedure per la chiusura dell’esercizio.

Le irregolarità riscontrate comportano da un lato sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro e dall'altro l’applicazione di sanzioni di natura penale connesse all’impiego di manodopera minorile.

“Il nostro nucleo specializzato di polizia commerciale e di tutela del consumatore - commenta il comandante della polizia municipale Mario Rossi - ha esercitato, esercita ed eserciterà sempre un attento controllo sulla materia che ha, a volte, pesanti ricadute sui cittadini in generale, e in particolare sulla fascia di consumatori meno attenta a quelle che possono rivelarsi vere e proprie frodi nell’esercizio del commercio”.  Il plauso agli agenti arriva dal Sindaco Maria Costi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento