Papa Francesco ricorda Mons. Lanfranchi: “Ministero generoso e fecondo”

Il messaggio di cordoglio giunge dal Vaticano all'Arcidiocesi modenese, all'indomani della morte del vescovo. Giovedì maxischermi in piazza per seguire le esequie, poi la tumulazione temporanea a San Cataldo

"Appresa la notizia della scomparsa di mons. Antonio Lanfranchi, arcivescovo abate di Modena-Nonantola, dopo grave malattia da lui vissuta con spirito di fede e di testimonianza cristiana il santo padre Francesco partecipa spiritualmente al lutto che colpisce codesta comunità diocesana. Egli, mentre ne ricorda il generoso e fecondo ministero, ringrazia il Signore per i frutti spirituali del suo ministero di guida e di accompagnamento del popolo di Dio e innalza fervide preghiere di suffragio per la sua anima".

Così la Santa Sede ha voluto ricordare mons. Antonio Lanfranchi, scomparso ieri a 68 anni dopo mesi di malattia. Una malattia che lo stesso Papa Francesco aveva già alleviato con un propria telefonata lo scorso anno e che oggi ripercorre per sottolinearne “la fede e la testimonianza cristiana”.

Si legge ancora nella comunicazione inviata al vicario generale Giacomo Morandi: "Con tali sentimenti Sua Santità invoca per il defunto pastore il premio eterno promesso ai fedeli servitori del Vangelo e imparte di cuore a lei, al signor cardinale Carlo Caffarra che presiede le esequie, agli altri presuli, ai sacerdoti ed ai fedeli tutti, come pure ai familiari del compianto arcivescovo e a quanti lo hanno amorevolmente assistito, la confortatrice benedizione apostolica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domani, in occasione dei  funerali, in Cattedrale alle ore 15, saranno allestiti  due maxi schermi in piazza Grande, per permettere anche a chi non riuscirà a trovare posto in chiesa di seguire la celebrazione. Dopo la liturgia funebre la salma dell'Arcivescovo  sarà  temporaneamente tumulata nel cimitero cittadino di San Cataldo, in attesa della definitiva collocazione nella cripta della Cattedrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento