rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Meteo, le previsioni degli esperti per la Pasqua modenese

Marzo 2015 "mite e piovoso" con una temperatura media di 10.8°C. Le piogge invece sono state più del doppio del periodo statisticamente considerato dai meteorologi. Pasqua all'insegna della variabilità perturbata e frizzante per quanto riguarda le temperature

Il mese di marzo appena concluso si archivia a Modena come “mite e piovoso”, con una temperatura media mensile di 10.8°C e 103.7 mm di pioggia. Ciò – per gli esperti dell’Osservatorio Geofisico Unimore - corrisponde a 1°C circa sopra alla media (9.7°C) e a poco più del doppio dei 48.7 mm attesi se ci si riferisce al periodo 1981-2010, adottato in meteorologia per i raffronti statistici.

Fra gli altri dati spicca il vento che nei giorni 4 e 5 marzo ha toccato gli 89 km/h nella stazione storica dell’Osservatorio sul torrione orientale del Palazzo ducale di Modena, ed il soleggiamento, grazie alle 196 ore di sole effettivo misurate a Modena con l’apposito e sofisticato “eliofanometro”, 30 in più della media che si ferma però al 1984.

PREVISIONI DI PASQUA - Dopo le giornate ventose con correnti settentrionali prima calde poi più fresche, vi sarà un cambio di circolazione col passaggio di una perturbazione atlantica accompagnata da una depressione. L’anticiclone delle Azzorre – per gli esperti - si prende una vacanza in Finlandia e aria fredda porterà una Pasqua variabile perturbata e assai frizzante nelle sue temperature. Per quanto riguarda l’Emilia sarà un tempo molto mutevole ed in evoluzione. 

“Insomma – commenta Luca Lombroso – c’è da attendersi di tutto, ma in un quadro che non mi sento di definire di , bensì di tipica instabilità primaverile”. Il tempo sarà più perturbato fra sabato 4 e la mattina di domenica 5 marzo. Tornerà la neve in montagna ed in parte perfino in alta collina (da 600-800 metri in su), poi le nubi si allontaneranno tanto che nella stessa domenica 5 marzo potrebbe inaspettatamente farsi largo già un po’ di sole, anche se le temperature pomeridiane resteranno ferme a circa 12°C in pianura e in Appennino faticheranno a superare i 4-5°C a 1000 m e lo zero a 1500 m. “In montagna – fa notare Luca Lombroso - sarà più freddo e bianco dello scorso Natale!” 

Lunedì 6 marzo dovrebbe essere, invece, una giornata discreta, a tratti variabile con più sole al mattino e più nubi al pomeriggio, ma molto fresca, al mattino in relazione alle schiarite. Non sono escluse alcune gelate tardive in campagna e nelle valli mentre il soleggiamento riporterà i termometri durante la giornata sui 15°C.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, le previsioni degli esperti per la Pasqua modenese

ModenaToday è in caricamento