rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Soliera / Via Appalto

Omicidio a Soliera, scattano le manette per il fratello della vittima

Arrestato Michele Di Stasio, fratello di Gerardino, l'elettricista freddato nel suo appartamento: l'uomo ha ammesso di avere spostato il fucile presumibilmente utilizzato per il delitto che però nega di avere commesso

Colpo di scena nelle indagini sul delitto di Soliera: con l'accusa di ricettazione, porto abusivo d'armi e favoreggiamento, è finito in manette Michele Di Stasio, fratello dell'elettricista 44enne, Gerardino, freddato nel suo appartamento con una fucilata ieri l'altro alle 17,30. L'arrestato aveva dichiarato ai Carabinieri di avere trovato senza vita il corpo del fratello nel tardo pomeriggio di ieri a Soliera.

RITROVAMENTO - Altra novità importante delle indagini è il rinvenimento dell'arma del delitto: gli inquirenti hanno recuperato infatti il fucile, presumibilmente utilizzato per uccidere Di Stasio, lasciato in una rimessa vicina all'abitazione dell'elettricista, luogo dove è avvenuto l'omicidio.

INTERROGATORIO - Dopo un lungo interrogatorio alla Caserma dei Carabinieri a Carpi, Michele di Stasio, fratello dell'elettricista ucciso, ha confermato di avere spostato il fucile prima del suo ritrovamento da parte degli investigatori, ma nega di aver commesso il delitto. Già nella serata di ieri l'uomo era stato sentito a lungo come persona informata sui fatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Soliera, scattano le manette per il fratello della vittima

ModenaToday è in caricamento