rotate-mobile
Domenica, 10 Dicembre 2023
Cronaca Piazza Giuseppe Mazzini

Lite cassiera-cliente e danni in pizzeria, una denuncia in Piazza Mazzini

Un 34enne è stato fermato e denunciato dalla Polizia di Stato nel locale PizzALTaglio, dopo che aveva offeso e minacciato la cassiera in una lite sul pagamento di un trancio di pizza. Danneggiato a pugni il bancone del locale

Animi fin troppo surriscaldati ieri mattina nel locale PizzALTaglio di Piazza Mazzini – ancora conosciuta da molti modenesi come “Altero” - dove è dovuta intervenire la Polizia per sedare una violenta disputa tra un cliente e una dipendente. Intorno alle 12.30 infatti, un uomo di 34 anni si è presentato nel negozio e ha ordinato un classico quadrato di pizza, dando però subito qualche segnale allarmante.

All'inizio il cliente ha dichiarato di non avere denaro per saldare il conto, ma poi si è ricreduto e ha consegnato il denaro alla cassiera, che nel frattempo aveva chiesto indietro la pizza. E' quindi nato un alterco che ben presto è degenerato in offese irripetibili: l'uomo ha infatti inveito con frasi impronunciabili contro la dipendente, arrivando anche a minacciarla di morte.

Ha anche estratto una banconota da 10 euro e l'ha gettata alla ragazza in segno di sfida, come a dimostrare di poter pagare e lasciare anche una lauta mancia. La cassiera, a sua volta infuriata, ha preso il denaro e lo ha strappato davanti al cliente, facendo alzare ancora di più i toni della disputa.

L'uomo si è scagliato contro il bancone prendendolo a pugni e danneggiando anche un vetro che protegge le teglie di pizza in esposizione. Per fortuna l'intervento della Polizia è stato tempestivo e ha permesso di evitare un'escalation di violenza. Gli agenti della Volante hanno infatti bloccato il 34enne e scortato in Questura. Qui è emerso che l'uomo, originario del torinese, aveva alle spalle molti precedenti per reati contro la persona e il patrimonio. Si tratta, per altro, di una persona che molti cittadini hanno incrociato in centro storico in questi giorni, dato che la sua principale occupazione è quella di vendere cartoline e chiedere elemosine ai passanti del centro storico.

Insieme alla denuncia per i reati di danneggiamento e minacce gravi, il torinese è stato munito di foglio di via, un documento che gli impedirà – almeno formalmente – di rientrare sul territorio comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite cassiera-cliente e danni in pizzeria, una denuncia in Piazza Mazzini

ModenaToday è in caricamento