Scende in strada armato di fucile per cacciare due elettricisti, denunciato

E' accaduto ieri pomeriggio in zona Morane. Sul posto la Polizia che ha ricostruito l'equivoco: l'arma era un giocattolo

Al campanello ha sentito delle voci parlare in lingua straniera ed è sceso in strada armato di fucile, minacciando le due persone che si trovavano davanti alla porta del condominio. I due malcapitati hanno chiesto l'intervento della Polizia e una pattuglia della Volante è corsa sul posto preparandosi già ad una possibile situazione di estremo pericolo. Ma in breve l'allarme è rientrato.

E' la sintesi di quanto accaduto intorno alle 15.30 di ieri in via Terranova a Modena, zona Morane. Il residente in questione, un uomo di 35 anni, ha subito mostrato che in realtà il fucile era solo un giocattolo e ha spiegato di essersi allarmato nell'aver sentito al citofono una voce con probabile inflessione albanese, spiegando di aver avuto in passato dei problemi personali con alcuni cittadini balcanici.

I due stranieri erano in realtà semplici elettricisti, che si erano recati per lavoro nel palazzo, dovendo aggiustare l'impianto dei citofoni. Dopo che è stata fatta chiarezza e gli animi si sono placati, la Polizia ha denunciato a piede libero il 35enne per minacce aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Coronavirus, il calo si conferma anche oggi. Solo 191 casi a Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento