rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Carpi

Miss Italia, le due miss carpigiane alla finalissima 2013

Ce l'hanno fatta le due bellezze di casa nostra, che sono arrivate a disputarsi con altre 61 ragazze la finalissima della popolare kermesse, in programma domenica 27 ottobre, con diretta su La7

Entra nel vivo la finalissima di Miss Italia 2013, che si sta svolgendo a Jesolo in questi giorni, dopo aver rinunciato alla tradizionale location di Salsomaggiore. A tenere alta la bandiera di modena ci sono le due ragazze di Carpi che hanno superato tutte le selezioni intermedie. Si tratta di Samantha Schena, 20 anni di Carpi “Miss Emilia 2013”, alla quale è stato associato il numero 08, che varrà anche per il televoto. Insieme a lei la concittadina Marinella Di Giacomo, anche lei 20enne, “Miss Wella Professionals Emilia Romagna 2013” che gareggia con il numero 38.

Quest’anno le finaliste nazionali sono 63, ma il format televisivo, in onda in diretta su  La7,è cambiato rispetto alle scorse edizioni. Tutte le concorrenti saranno presentate in tre raggruppamenti: Nord (24 miss); Centro (19 miss); Sud ed Isole (20 miss). Una giuria di qualità (composta dai registi Saverio Marconi, Stefano Reali e dall’esperta di casting Gianna Tani) promuove 15 ragazze; poi, ognuno dei sei componenti della giuria di spettacolo “ripesca”, tra le 48 escluse, una miss, portando il gruppo  delle ragazze in gara a 21. A questo punto entra in funzione il televoto da telefono fisso 894000 e da mobile 4784781, con il quale chiunque potrà indicare la propria preferenza. 

Le sezioni di voto sono quattro e interessano sempre sia la giuria di spettacolo, sia il pubblico con il televoto: da 21 candidate si passa a sette; da sette a tre; da tre a due. Infine, la sfida si concentra tra le prime due per designare la vincitrice. In ogni sezione il pubblico può votare cinque volte da ogni singola utenza, sia fissa che mobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miss Italia, le due miss carpigiane alla finalissima 2013

ModenaToday è in caricamento