rotate-mobile
Cronaca Madonnina / Via Gaetano Salvemini, 12

Mobilità, "Cari modenesi, ridateci le chiavi delle biciclette comunali"

L'amministrazione invita a restituire le chiavi inutilizzate del servizio "C'entro in bici" in modo tale da soddisfare la domanda di quel centinaio di cittadini in lista d'attesa

Saranno brutte, saranno scomode, saranno pesanti, ma nonostante tutto vanno a ruba. Sono le famigerate biciclette a noleggio comunali del servizio "C'entro in bici". Ad essere precisi, ad essere praticamente introvabili sono le chiavette dei lucchetti che consentono di sbloccare le due ruote geminiane: non a caso, il Comune ha invitato espressamente gli iscritti che attualmente non fruiscono del servizio a restituire le chiavi in modo tale da girarle a quel centinaio di modenesi in attesa di imbracciare una bicicletta gialla, con gran beneficio delle gambe e dei polmoni, data la forza fisica richiesta per metterle in movimento.

SERVIZIO - Chiunque volesse andare incontro alle richieste dell'Amministrazione, può riconsegnare la chiavetta al gestore del servizio "C'entro in bici", la cooperativa Oltreilblu, tramite appuntamento (via Salvemini 12, tel. 059 8914011, dalle 8.30 alle 17). Al momento della riconsegna verrà restituita la cauzione di 20 euro depositata al momento dell'attivazione. A partire da oggi saranno distribuite 46 chiavi nuovamente disponibili ai primi utenti in lista di attesa, che verranno contattati direttamente dal gestore e potranno ritirarle presso il parcheggio "Blu parking la Civetta" dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.30. L'Amministrazione attualmente non può mettere ulteriori chiavi in circolazione perché un numero troppo elevato rispetto alla quantità di biciclette rischierebbe di rendere meno funzionale il servizio.

STATISTICHE - Il servizio C'entro in bici, che nel 2003, anno di attivazione, contava 48 biciclette dislocate in 10 punti prelievo, circa 500 iscritti e 4 mila prelievi all'anno stimati, attualmente registra 272 biciclette in 39 punti prelievo, di cui 7 coperti da pensiline, 2570 iscritti e 80 mila prelievi annuali stimati. Il tempo medio di utilizzo è di circa 6 ore e le distanze percorse sono mediamente di 1 chilometro. Ogni giorno vengono effettuati dai 10 ai 12 interventi per manutenzione dei mezzi, per un totale annuo di circa 2 mila 500. Il servizio di noleggio delle bici è gratuito, salvo il versamento di una cauzione iniziale di 20 euro. L'utilizzatore è tenuto a mantenere in buono stato il mezzo utilizzato, a segnalare eventuali problemi al gestore, a rispettare gli orari di presa e consegna della bicicletta (pena l'applicazione di sanzioni), a legare sempre il mezzo con apposito cavetto in dotazione in caso di parcheggio fuori da rastrelliera, a non trattenere il mezzo in garage o abitazioni private oltre l'orario consentito. Per informazioni si può consultare il sito del Comune di Modena dedicato alla mobilità, per iscrizioni è invece necessario contattare la cooperativa Oltreilblu (tel. 059 8914011, info@oltreilblu.org).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità, "Cari modenesi, ridateci le chiavi delle biciclette comunali"

ModenaToday è in caricamento