Modena celebra le ordinazioni sacerdotali di don Simone, Federico e Giacomo

Modena celebra Sabato in Duomo l'ordinazione di tre nuovi sacerdoti, Simone, Federico e Giacomo, non ancora trentenni ma che hanno già trovato la propria strada

Modena Sabato 10 Giugno avrà tre nuovi sacerdoti, si tratta di Simone Cornia, Federico Ottani e Giacomo Aprile, che saranno ordinati alle ore 20.30 in Cattedrale da mons. Castellucci. I tre nuovi preti hanno tutti meno di trent'anni, dando un segnale positivo alla comunità modenese di quanto sia importante la fede anche tra i giovani e vengono tutti da parrocchie di periferia, in particola don Giacomo dalla Sacra Famiglia, mentre don Simone e don Federico da Santa Teresa. 

SIMONE CORNIA. Simone Cornia, 29  anni,  è cresciuto all’ombra del campanile della parrocchia di Santa Teresa, in una famiglia che lo ha educato nella bellezza della fede.  Gli anni  dopo  il diploma di ragioniere hanno segnato per lui  la scoperta della fede come personale incontro con Gesù. La comunità parrocchiale, lo studio in Seminario, le esperienze a Montefiorino, Maranello, San Giovanni Bosco hanno completato la sua formazione. 
"Di certo  - racconta - non mi ritengo pronto o degno di poter ricevere l’ordinazione presbiterale e, anche se in questi giorni di preparazione l’emozione cresce, grande è la consapevolezza che è Dio a iniziare e a portare a compimento quest’opera. Lui chiama, Lui accompagna, Lui conduce alla meta. Anzi è Lui la meta! Per questo affido a Lui e all’intercessione di Maria “Vergine del sì” tutti i volti che riflettono la grazia che riceveremo il 10 giugno, da quelli più visibili, a quelli più nascosti: tutti sono tratti di quel Volto per il quale vale la pena di spendere la propria vita".

GIACOMO APRILE. Giacomo Aprile, 27 ani, cresciuto nella parrocchia della Sacra Famiglia, dopo il percorso in parrocchia e nella Pastorale scolastica, ha condiviso la ricerca con i Giovani in Cammino, il percorso vocazionale del Seminario. Ha prestato servizio a Spilamberto  e a Fiorano, ha vissuto  la condivisione in Africa e con le Case della Carità, completando poi  gli studi a Gerusalemme. "Se la mia vita, già così ricca e bella - scrive  Giacomo - in cui anche i momenti di lacrime ora brillano come perle in quel gioiello della nostra esistenza che il Signore non si stanca mai di cesellare, è stata cadenzata da questa promessa che forse sarei stato ancora più felice se mi fossi fidato di Lui, promessa che ancora sussiste e mi accompagnerà ogni giorno, c’è però un’unica certezza, che sono le parole che Dio stesso rivolge a ciascuno di noi attraverso il profeta Geremia: “Ti ho amato di amore eterno, per questo continuo a esserti fedele”; davanti a un amore così grande, non si può che rispondere: sì". Giacomo celebrerà la prima Messa domenica 11 giugno alle ore 11.30 nella chiesa parrocchiale della Sacra Famiglia
 
FEDERICO OTTANI. Federico Ottani, 26 anni, nato nella parrocchia di San Benedetto e cresciuto a Santa Teresa, è  entrato in seminario  dopo la maturità linguistica e 8 mesi  al Sermig   di Torino. Anche lui negli anni della scuola, ha condiviso la ricerca con il gruppo dei Giovani in Cammino,e ha prestato servizio nelle parrocchie di Santa Teresa, San Felice e San Cesario. "A pochi giorni dall'ordinazione - dice Federico -  il sentimento più forte è di gratitudine al Signore per la sua fedeltà: Lui non si stanca mai di accompagnarci, di perdonarci, di farci ripartire... e in ogni istante fa qualcosa per noi, perché possiamo conoscere il suo amore: da parte nostra si tratta di scoprire cosa, per potergli poi corrispondere con tutta la nostra vita. Così, l'ordinazione presbiterale è semplicemente la risposta all'amore del Signore. E questo vale per chiunque: ciascuno può scoprire qual è la strada lungo la quale sperimenta maggiormente l'amore di Dio e lungo la quale dunque potrà meglio rispondergli." Simone e Federico  celebreranno  insieme la prima Messa domenica 11 giugno alle 11.15 a Santa Teresa.

DESTINAZIONE DEI SACERDOTI. Conosciamo già anche le destinazioni dei  giovani sacerdoti: don Giacomo Aprile sarà  vice parroco  alla Madonnina e vice assistente Agesci LC; don Simone Cornia sarà collaboratore nella parrocchia di San Giovanni Bosco, vice direttore della Città dei Ragazzi  e vice direttore della Pastorale giovanile diocesana. Don Federico Ottani sarà vice parroco a San Faustino e vice assistente Agesci Reparto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

Torna su
ModenaToday è in caricamento