rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Modena tra le città più futuristiche d'Europa grazie al progetto Imagine, finalista di RegioStars Awards

Il progetto europeo Imagine, di cui il comune di Modena fa parte, è finalista al concorso di eccellenza urbana "RegioStars Awards". A decidere se Modena è tra le città più futuristiche d'Europa sarà la giuria che premierà il vincitore ad Ottobre

Il progetto europeo Imagine (Imagine Low Energy Cities), a cui il Comune di Modena ha partecipato in qualità di partner, è finalista di “RegioStars Awards” edizione 2015. Con questa iniziativa si intende premiare le buone prassi europee nel campo dello sviluppo regionale e dare visibilità a progetti originali e innovativi che possono essere di ispirazione per altre regioni. I quattro vincitori delle quattro categorie verranno annunciati durante gli “Open Days”, la Settimana europea delle Regioni e delle Città, che si svolgerà a Bruxelles dal 12 al 15 ottobre 2015.

IL PROGETTO IMAGINE. Imagine è tra i finalisti della categoria CityStars che fa riferimento a iniziative il cui obiettivo è preparare le città alle sfide future nel campo dello sviluppo urbano sostenibile. Si tratta di progetti che prevedono ad esempio: approcci innovativi volti a coniugare l’efficienza delle risorse con la promozione dell’equità sociale; nuovi modelli di governance per il coinvolgimento dei cittadini attraverso l’uso delle nuove tecnologie; iniziative per trasformare le città in economie basate sull’efficienza delle risorse.

LE SFIDE DEL FUTURO. Imagine,  cofinanziato dal programma europeo Interreg IV C per oltre un milione di euro di cui più 114 mila euro destinati al Comune di Modena, aveva un triplice obiettivo: favorire il dibattito e il confronto internazionale in materia di governance locale del settore energetico; definire processi partecipativi di costruzione a lungo termine delle politiche energetiche delle realtà locali; incoraggiare le pubbliche amministrazioni europee che hanno aderito al Patto dei Sindaci e hanno predisposto il Seap (Sustainable Energy Action Plan, Piano d’azione per l’energia sostenibile) a dialogare con tutti gli attori del territorio, allo scopo di definire un percorso di sviluppo delle politiche energetiche da qui al 2050.

CHI PARTECIPA. Il progetto, iniziato il primo gennaio 2012 e terminato il 31 dicembre 2014, vedeva come capofila la rete Energy Cities e quale partner del progetto, oltre al Comune di Modena (Settore Ambiente), le città di Lille, Bistrita, Monaco di Baviera, Odense, Dobrich, Milton Keynes, Figueres e la HafenCity Universität di Amburgo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena tra le città più futuristiche d'Europa grazie al progetto Imagine, finalista di RegioStars Awards

ModenaToday è in caricamento