rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Accusato di molestie in piscina su alcune bimbe, imprenditore in manette

Si trova in carcere a Reggio Emilia un 60enne modenese, arrestato dai Carabinieri presso la piscina di Correggio. Lo riferisce Il Resto del Carlino, dopo le denunce delle mamme delle bimbe che l'uomo avrebbe preso di mira in acqua

Accuse pesanti per un imprenditore modenese, 60enne, che sabato scorso è stato arrestato dai militari dell'Arma mentre si trovava nella piscina di Correggio, a seguito di alcuni fatti tanto incresciosi quanto ancora privi di evidenti prove. Ne dà notizia Il Resto del Carlino di Reggio Emilia, che riferisce dell'arresto di sabato scorso. Le accuse sono quelle di molestie sessuali, alla luce delle “attenzioni indesiderate” che l'uomo avrebbe rivolto ad alcune bambine.

Il modenese, sposato, si trovava da solo presso l'impianto reggiano, dotato di tre vasche all'aperto e di un ampio parco. Proprio in acqua sarebbero avvenuti i fatti contestati, con l'uomo che si sarebbe “strusciato” contro alcune bambine, che poi avrebbero riferito quanto accaduto alle rispettive mamme. Ne è nato un parapiglia, nell'affollata area estiva, sedato dall'arrivo dei Carabinieri.

Non risultano però testimoni oculari dei fatti – sempre secondo quanto riferito dal quotidiano reggiano – ma soltanto versioni verosimili offerte dalle bimbe stesse, interrogate dai Carabinieri. Evidentemente però, i militari hanno ritenuto sussistessero tutti gli elementi per arrestare in flagranza di reato il 60enne. L'uomo si trova presso il carcere di Reggio Emilia in attesa del pronunciamento del giudice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di molestie in piscina su alcune bimbe, imprenditore in manette

ModenaToday è in caricamento