rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Obiettivo sicurezza, più controlli agli argini e alla fauna

L'obiettivo principale per i sindaci dei comuni collaboratori della ristrutturazione idraulica consiste nella sicurezza. Servono più monitoraggi agli argini e alla fauna, ecco come si procederà

Al centro dell'analisi fatta questa mattina dai sindaci dei comuni interessati dalla ristrutturazione idraulica è il concetto della sicurezza. Per fare ciò il progetto, oltre ad una serie di interventi strutturali su argini e alvei di fiumi e canali, sarà rafforzato il controllo straordinario sulla fauna selvatica e sullo stato delle arinature. 

LA FAUNA. Sarà potenziato il protocollo, già attivato per l'abbattimento di nutrie, per definire ulteriori piani di contenimento delle volpi, pur in un'ottima di mantenimento della specie. Altra strategia che verrà perseguita, consiste nella cattura puntuale di istrici e tassi

MONITORAGGIO ARGINI. AIPo avrà la responsabilità sul presidio territoriale idraulico, che sarà supportata nel monitoraggio degli argini attraverso l'intervento di Protezione Civile e i coadiutori degli Ambiti Territoriali di caccia. Il coordinamento della Protezione Civile, AIPo, volontariato e Ambiti territoriali di caccia consentirà di impostare un sistema in grado di integrare senza soluzione di continuità le attività di sfalcio delle arginature, di monitoraggio, di ripristino delle criticità e di controllo della fauna, migliorando così anche l'operatività in situazione di emergenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obiettivo sicurezza, più controlli agli argini e alla fauna

ModenaToday è in caricamento