rotate-mobile
Cronaca Sassuolo

Khaoula non ce l'ha fatta, deceduta la terza delle sorelle annegate nel Secchia

Si è spenta la terza delle sorelle Louahbi, ricoverata in Neurorianimazione da oltre una settimana dopo l'annegamento nel fiume Secchia a Sassuolo. Danni celebrali troppo gravi

Nel primo pomeriggio di oggi, 12 agosto, si sono spente le residue speranze della famiglia Louahbi di poter abbracciare la 21enne Khaoula. L'Azienda USL di Modena ha appena informato con una nota che la 21enne, ricoverata martedì 4 agosto 2015 presso la Neurorianimazione di Baggiovaraa seguito dei drammatici fatti avvenuti sul fiume Secchia, è deceduta.

Le condizioni cliniche della giovane paziente, già compromesse al suo ricovero in ospedale, sono costantemente rimaste gravissime fino al decesso. I bollettini di questa settimana di passione parlavano di condizioni stabili, ma la famiglia residente a Sassuolo era stata avvisata ed era ben consapevole della gravità dello stato di salute della secondogenita.

Proprio a poche ore dalle esequie risevate alle due sorelle minori, Hajar e Khadija, a Casablanca, giunge dunque la straziante notizia della terza vittima. L’Azienda Usl di Modena esprime ai familiari sincero cordoglio e vicinanza per la tragica scomparsa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Khaoula non ce l'ha fatta, deceduta la terza delle sorelle annegate nel Secchia

ModenaToday è in caricamento