Carcere di Modena, morti sei detenuti. Salgono a 18 i feriti

Alle ore 11 di questa mattina un'ala della struttura è ancora occupata da alcuni rivoltosi. Oltre ai tre morti accertati ieri sera, altri tre sarebbero morti dopo il trasferimento in altre sedi. Il complesso è ormai inagibile

Si aggrava con proporzioni drammatiche il bollettino medico della rivolta nel carcere di Sant'Anna a Modena. La Direzione Penitenziaria ha confermato il decesso di tre detenuti - giovani di origine nordafricana - nella tarda serata di ieri - sulla cui causa sono in corso ancora indagini - mentre questa mattina fonti sindacali della Polizia Penitenziaria riferiscono di altri tre decessi avvenuti a seguito del trasferimento dei detenuti verso altre strutture. 

Alle ore 11.00 di questa mattina sono segnalati ancora piccoli focolai di resistenza, in particolare nell'ala di recente costruzione. Le forze dell'ordinecontinuano a presidiare il complesso. Una buona parte dell'edificio principale ha subito gravi danneggiamenti sia a seguito dell'incendio che dei vandalismi messi in atto dai rivoltosi. A seguito di ciò tutti quanti i detenuti dovranno essere trasferiti in altre strutture carcerarie del paese. Il trasferimento è già iniziato nella serata di ieri e proseguirà per tutta la gironata odierna.

Nella gestione della situazione sono stati coinvolti 11 mezzi tra Volontariato Provinciale (ANPAS E CRI) e mezzi istituzionali gestititi dal Coordinamento del Servizio Emergenza Territoriale 118Modena.

Sono stati allestiti due Posti medici avanzati, con 2 medici e 3 infermieri del Dipartimento Emergenza Urgenza, che hanno permesso di classificare la gravità delle condizioni dei feriti e trattarli secondo i criteri del triage in  maxiemergenza, per poi inviarli, qualora necessario, verso i luoghi di assistenza più appropriati. 

Sono ancora presenti sul posto 1 Coordinatore del  Servizio Emergenza territoriale, 3 infermieri e 2 medici. Sono stati 18, al momento, i pazienti trattati nei PMA, la maggior parte per intossicazione.

I più gravi, 6 detenuti, sono stati portati ai Pronto Soccorsi Cittadini, di questi 4 sono in prognosi riservata, ricoverati in Terapia Intensiva, 2 al Policlinico, 1 a Baggiovara e uno a Carpi. 

Al Pronto Soccorso dell'Ospedale Civile di Baggiovara sono giunte 3 guardie lievemente ferite e sette sanitari con ferite lievi; uno di questi è inoltre  lievemente intossicato. 

Si precisa poi che i sanitari coinvolti fanno parte del contingente di 2 medici, 1 coordinatore infermieristico e 7 infermieri impegnati nell'assistenza ai detenuti.

Continua nel frattempo la presenza dei familiari di alcuni dei detenuti all'esterno dei cancelli. Una delegazione dell'Amministrazione Penitenziaria si è confrontata con queste persone rassicurandole sullo stato di salute dei loro congiunti. Sul posto anche i rappresentanti della Camera Penale di Modena. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Investe un ciclista e fugge, caccia ad un'auto-pirata a Vignola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento