rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Trovato morto Alberto Veronesi, proprietario dell'allevamento “degli orrori”

Indagano i Carabinieri, intervenuti presso l'ex allevamento, chiuso a seguito del rinvenimento di fosse comuni di cani abbattuti. Veronesi, mirandolese, aveva 56 anni

E' stato trovato ieri mattina il corpo senza vita di Alberto Veronesi, 56 anni, il proprietario dell'allevamento "Vignola dei Conti" che lo scorso anno venne chiuso a seguito del rinvenimento di fosse comuni di cani abbattuti. Veronesi era originario di Mirandola, ma aveva portato la propria attività imprenditoriale nel bolognese.

Nella frazione di Prunarolo, Vergato, presso l’ex allevamento. sono intervenuti l'ambulanza del 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri del nucleo operativo di Vergato. Al momento non si conoscono le cause del decesso, la salma è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria per gli accertamenti. 

OPERAZIONE 'ARGO'. Poco meno di un anno fa, alcuni cittadini di Vergato avevano segnalato alla trasmissione di Canale 5 "Striscia la notizia" alcuni decessi sospetti. L'inviato Edoardo Stoppa si era recato nell'allevamento "pluridecorato e che ha ricevuto molti premi internazionali" e da lì è partita l'indagine. Dopo un'operazione congiunta tra il Corpo Forestale di Bologna e Lodi era stato apposto il vincolo sanitario nonchè il sequestro all'allevamento e "all'area cimiteriale". Infatti, scavando nei terreni adiacenti, erano state scoperte delle vere e proprie fosse comuni, dove venivano seppelliti gli animali abbattuti, scritti su una lista. Il Comune ne aveva poi ordinato la sospensione delle attività. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto Alberto Veronesi, proprietario dell'allevamento “degli orrori”

ModenaToday è in caricamento