rotate-mobile
Cronaca

Addio all'ingegner Gaetano Galli, appassionato ambientalista

Scomparso lo scorso mercoledì dopo una lunga malattia, all'età di 66 anni. Galli era molto noto in città come attivo esponente del pensiero ambientalista, nel nome del quale ha combattuto per lunghi anni a difesa del territorio vergine e dei beni storico-artistici

Modena perde una delle sue voci più battagliere nella difesa dell'ambiente. All'età di 66 anni si è spento Gaetano Galli, dopo il ricovero al Policlinico per un male che lo affliggeva da tempo. Mercoledì scorso il decesso, oggi alle ore 11 le esequie nella chiesa di San Pietro.

Galli ha legato il proprio nome a quello dell'associazione Italia Nostra, della quale era stato consigliere e con la quale ha combattuto molte battaglie in difesa dell'ambiente, dalla salvaguardia di Villa Lonardi alle critiche contro il tracciato della Tav. Molto stretto il suo legame con la politica, che lo vide candidato più volte nelle tornate elettorali e anche candidato sindaco di Modena nel 1999 sotto l'insegna dei Verdi.

L'ultimo grande impegno che portò galli sotto i riflettori della cronaca risale però alla scorsa estate. L'ingegnere modenese fu infatti il primo e il più convinto nel denunciare l'abuso che si stava compiendo nel Parco delle Rimembranze, con la costruzione dei nuovi chioschi. Mosso da uno spirito costruttivo e sempre ampiamente basato sulla documentazione e sull'esplicazione – talvolta molto prolissa – delle norme e dei regolamenti, Galli evidenziò per primo come l'intervento in atto minava alla base la tutela di un patrimonio vincolato come il parco che si snoda lungo i viali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio all'ingegner Gaetano Galli, appassionato ambientalista

ModenaToday è in caricamento