Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Precipita dalla slackline e cade per 200 metri, muore un 30enne di Spilamberto

Nel pomeriggio di ieri sui monti Lessini ha perso la vita Matteo Pancaldi, durante un'attraversata di slacklining, disciplina estrema che praticava ormai da molto tempo. Inutili i soccorsi, indagini dei Carabinieri sull'accaduto

Poco prima delle ore 19 la Centrale del Suem 118 è stata allertata per un incidente mortale sul Corno d'Acquilio, montagna della Lessinia, nel veronese. Stando alle prime informazioni un giovane che stava camminando su una slackline stesa tra due rocce, sopra la forcella nei pressi del sentiero di Cima Borghetto, sarebbe precipitato per circa 200 metri.

L'elicottero di Verona emergenza, in diverse rotazioni, ha trasportato in quota 14 tecnici del Soccorso alpino di Verona e Ala, trovandosi la zona al confine con la provincia di Trento.

I soccorritori hanno quindi raggiunto il punto in cui si trova il corpo del ragazzo. Una volta constatato il decesso, hanno ricomposto e imbarellato la salma, che è stata sollevata verso l'alto risalendo un canale di 250 metri.

La vittima è stata identificata nel 30enne Matteo Pancaldi di Spilamberto, che si trovava in zona con un gruppo di amici. Il giovane era appassionato di questa disciplina estrema e molto esperto nella pratica, che portava avanti da diversi anni anche insieme all'associazione Slackline Bologna ASD.

Qualcosa però non ha funzionato questa volta e il sistema di moschettoni di sicurezza non è stato in grado di salvargli al vita. Gli accertamenti su quanto accaduto saranno svolti dai Carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita dalla slackline e cade per 200 metri, muore un 30enne di Spilamberto

ModenaToday è in caricamento