Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

I lavori iniziano troppo presto al mattino, impresa edile multata

La Polizia locale ha stoppato un cantiere privato in centro storico: le attività rumorose, effettuate con attrezzature manuali, non rispettavano le fasce orarie consentite

Stavano lavorando all’alba nel cortile esterno di un palazzo condominiale, causando rumore fuori dalle fasce orarie previste dalla normativa e disturbando la quiete dei cittadini. Sul posto, un edificio privato in centro storico, è così intervenuta la Polizia locale di Modena, che ha interrotto l’attività degli addetti di un’azienda edile e ha contestato la violazione amministrativa legata alle lavorazioni rumorose (verbale da 154 euro). L’episodio è avvenuto nella mattinata di venerdì 9 luglio.

Gli operatori del Comando di via Galilei, arrivati intorno alle 6 con una delle pattuglie impegnate nel turno della notte, hanno rilevato che, come effettivamente segnalato dai residenti, una squadra di addetti era impegnata già da diversi minuti sulla pavimentazione dell’immobile, operando anche attraverso l’utilizzo di strumenti professionali di tipo manuale. Il regolamento comunale di polizia urbana prevede che i lavori che provocano rumore, e quindi potenziale disagio alle persone che vivono nelle vicinanze, possano essere compiuti esclusivamente dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 20 nei soli giorni feriali, a meno che l’Amministrazione non disponga deroghe (che in questo caso non erano presenti). Di conseguenza all’impresa, oltre al verbale, è stato intimato di riprendere l’attività lavorativa solo negli orari consentiti.

Se anziché strumenti di tipo manuale fossero stati utilizzati macchinari o attrezzature (conformi alle direttive europee in materia di emissione acustica ambientale, come sottolineano le normative) si sarebbe potuta configurare una violazione al nuovo regolamento per le attività rumorose temporanee, approvato di recente dal Consiglio comunale: nel caso specifico, ovvero per i cantieri esterni, il documento specifica che per le lavorazioni disturbanti come escavazioni e demolizioni e con l’impiego di macchine operatrici,  di  mezzi d’opera  e di  macchinari  e attrezzature  rumorosi,  come martelli  demolitori,  flessibili,  betoniere,  seghe  circolari,  possono  essere  svolte  esclusivamente  nei  giorni  feriali  dalle  8  alle  13 e dalle 15 alle 19. Le sanzioni vanno da 500 a 20mila euro. Il regolamento per le attività rumorose temporanee è pubblicato anche online sul sito dell’ente (www.comune.modena.it/documenti-e-dati/atti-normativi/regolamenti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lavori iniziano troppo presto al mattino, impresa edile multata

ModenaToday è in caricamento