rotate-mobile
Cronaca Concordia sulla Secchia

Cinque camerieri in nero, maxi multa per un ristorante di Concordia

I Carabinieri hanno elevato una sanzione di 100mila euro a carico del titolare del locale, un cittadino cinese. Il ristorante era già stato sanzionato a dicembre, ma poi erano emerse nuove irregolarità sul contratto dei dipendenti

I Carabinieri della Stazione di Concordia sulla Secchia unitamente ai Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Modena hanno emesso una maxi multa da quasi 100.000 euro ad un bar-ristorante per aver assunto in nero 5 operai nel corso del 2014. Il risultato è emerso al termine degli accertamenti condotti lo scorso 3 dicembre nello stesso ristorante, dove i militari avevano trovato un solo dipendente, una cameriera italiana, mentre lavorava senza regolare contratto di assunzione.

Nella circostanza, il titolare dell’esercizio commerciale, un cinese, aveva ricevuto una multa di circa 3.000 euro e la chiusura dell’attività fino al pagamento della multa e la regolarizzazione del dipendente. Di fatto aveva ottemperato alle prescrizioni, pagando il dovuto ed assumendo regolarmente il dipendente, potendo così riaprire l’attività sospesa. Tuttavia gli accertamenti e gli approfondimenti condotti successivamente dai Carabinieri hanno permesso di acclarare che per tutto il 2014, il titolare aveva impiegato altre 5 persone in modo irregolare, tutte italiane, che di fatto gestivano a pieno titolo il locale anche perché il titolare non era quasi mai presente.

Questa tipologia di accertamenti seguiva una serie di altri condotti nei comuni di Cavezzo, San Felice sul Panaro e Carpi. L’attenzione rivolta dai Carabinieri al regolare svolgimento delle attività commerciali ed imprenditoriali è di alto livello, sia per salvaguardare la tutela dei diritti dei lavoratori sia per assicurare una regolare concorrenza del mercato, la cui violazione determina una distorsione nella presenza delle attività imprenditoriali, producendo maggiori vantaggi per quelle che operano in maniera sleale e penalizzando quelle più virtuose e rispettose delle normative vigenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque camerieri in nero, maxi multa per un ristorante di Concordia

ModenaToday è in caricamento