rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Sassuolo / Via Stazione

Telecamere "invasive" e lavoro irregolare, multa per il Caffè Manhattan

L'Ispettorato del Lavoro ha denunciato il 61enne titolare del bar in angolo tra via Stazione e via Prampolini, per diverse irregolarità riscontrate nei controlli. Sanzione da 5mila euro

Ancora una volta i Carabinieri dell'Ispettorato del Lavoro di Sassuolo hanno riscontrato diverse irregolarità in un locale della città, così come era emerso già in altri controlli nei bar e nei ristoranti della zona. A finire nel mirino dell'Arma è stato il Caffè Manhattan di via Stazione, gestito da un imprenditore 61enne, in una zona critica per la vivibilità urbana.

Questa volta però, le violazioni hanno riguardato molti aspetti dell'attività imprenditoriale stessa. Innanzitutto, è stato contestato il posizionamento delle telecamere di videosorveglianza, che oltre a inquadrare gli spazi comuni del locale, miravano anche alle aree dedicate al lavoro dei dipendenti, violando così la normativa sulla privacy e comportando una denuncia penale.

Oltre a questo, l'Ispettorato ha contestato anche le modalità di assunzione del personale. E' emerso infatti che, in tempi precedenti, un dipendente fosse assunto in nero, mentre per tre lavoratori a tempo determinato sia stato applicato il cosidetto "lavoro intermittente", espressamente proibito dalla nuova normativa contenuta nel cosiddetto Jobs Act e varata nel 2015.

Oltre alla denuncia per quanto concerne le telecamere, al titolare è stata imposta una multa di 5mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere "invasive" e lavoro irregolare, multa per il Caffè Manhattan

ModenaToday è in caricamento