rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Ravarino

Lavoro nero e scarsa sicurezza, maxi multa da 21mila euro in un cantiere

Controllo dei Carabinieri in cantiere edile di Ravarino. Tre denunce, sospensione dell’attività imprenditoriale

Grossi guai in un cantiere edile di Ravarino. Qualche giorno fa, i Carabinieri della Stazione e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Modena hanno effettuato un controllo presso un edificio in cui si stanno svolgendo lavori di ristrutturazione, mettendo così in luce una lunga lista di irregolarità.

In primo luogo, è stato contestato a carico di una ditta subappaltatrice dei lavori l’impiego di un operaio in nero, su un totale di due impiegati in loco. Trattandosi di una percentuale superiore al limite di legge del 10% per la ditta è scattata la sospensione dell'attività, che potrà essere revocata solo dopo la regolarizzazione della posizione del dipendente.

In più, a carico di tutte le ditte attive nel cantiere sono emerse più carenze in materia di sicurezza e in materia di prevenzione del contagio da covid nell’ambito degli ambienti di lavoro.

Sono state contestate violazioni penali a carico dei tre datori di lavoro titolari delle imprese controllate. Le sanzioni amministrative complessivamente elevate nel corso del controllo ammontano a 7.900 euro e le ammende per oltre 14.000 euro. Per le tre ditte è stata applicata la sanzione accessoria della sospensione dell’attività lavorativa per violazioni alla normativa anti-covid (carenze già ripristinate) oltre appunto alla sospensione dell'azienda con il lavoratore in nero. (foto di repertorio)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero e scarsa sicurezza, maxi multa da 21mila euro in un cantiere

ModenaToday è in caricamento