Due locali aperti oltre i limiti d'orario, arrivano le multe a Sassuolo

Per ciascuno dei due esercizi pubblici sono state elevate due differenti sanzioni. Controlli costanti della Municipale

Quattro sanzioni elevate a tre pubblici esercizi per il mancato rispetto delle restrizioni imposte dalla normativa anti-Covid in vigore. Dall'emanazione del Dpcm del 3 Novembre, infatti, la Municipale di Sassuolo svolge servizi di presidio fisico del centro storico e delle aree maggiormente esposte al rischio di assembramenti, in autonomia o in collaborazione con le Forze di Polizia dello Stato.

Al tempo stesso sono stati sottoposti a verifica i ristoranti e i bar del territorio comunale, anch'essi interessati dalle restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria in atto. Controlli incrementati in ragione degli ultimi dati del contagio, che hanno portato la nostra Regione a far parte delle aree con scenario a rischio elevato, zona arancione.   

Due pubblici esercizi sono stati sanzionati per avere, rispettivamente, effettuato attività di ristorazione in periodo di chiusura e per aver effettuato somministrazione nei confronti di persone che non erano sedute ai tavoli e che creavano assembramenti oltre che per il mancato utilizzo della mascherina da parte del gestore.

Si tratta quindi di quattro contestazioni di illecito, ciascuno dei quali comporta il pagamento di una sanzione di € 400, come previsto dalla normativa vigente, fatta salva la sospensione dell'attività per un periodo da cinque a trenta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento